domenica 1 Agosto 2021 - 11:36
22.7 C
Rome

Sisma, il ministro Delrio in visita a Norcia: “Progetti per viabilità e ricostruzione”

La presidente Marini al responsabile Infrastrutture: “La tua presenza oggi a Norcia rappresenta l’ulteriore testimonianza di vicinanza a questo territorio da parte del governo”

NORCIA – Il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, insieme alla presidente della Regione, Catiuscia Marini, sta effettuando in questi minuti un visita a Norcia per incontrare i sindaci dei comuni umbri colpiti dal sisma del 24 agosto. Il ministro Delrio, dopo il summit con gli amministratori locali della Valnerina, parteciperà questa sera ad Acquasparta a un’iniziativa a sostegno del Sì al referendum del 4 dicembre.

La visita  Nel giorno in cui il decreto legge per la ricostruzione entra in vigore il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, accompagnato dalla presidente della Regione Catiuscia Marini, ha raggiunto Norcia per testimoniare la vicinanza del Governo alle popolazioni umbre colpite dal sisma del 24 agosto scorso.
Accolto dal sindaco di Norcia Nicola Alemanno presso il Centro Operativo Comunale allestito nella sala polivalente del parcheggio di Porta Romana ha incontrato i sindaci della Valnerina e salutato gli operatori comunali, della Protezione Civile, dei Vigili del Fuoco e i volontari dell’ASPROC che dal giorno del sisma, ininterrottamente, lavorano per gestire la fase di emergenza.
“Il mondo ha ammirato il sistema della Protezione Civile Italiana – ha detto il ministro Delrio – ma ora, in questo territorio, è prioritario garantire anche la ricostruzione delle seconde case, delle aziende agricole, delle strutture ricettive che rappresentano l’ossatura dell’economia locale”.
Per Delrio il decreto è ‘robusto’ anche se da solo non basta per affrontare le fragilità di un territorio a rischio sismico: per questo nella finanziaria è stato inserito un bonus sismico per la messa in sicurezza degli edifici privati prevedendo un recupero fiscale fino all’85 per cento. Contemporaneamente si dovrà lavorare nell’ottica della prevenzione e della messa in sicurezza della viabilità. Su questa tematica il ministro ha preannunciato che nei prossimi mesi è prevista l’elaborazione di uno specifico ‘progetto accessibilità’ finalizzato a migliorare nel suo complesso la viabilità e la mobilità di questi territori.
Al termine dell’incontro con i sindaci della Valnerina, Delrio, accompagnato dal sindaco Alemanno e dalla Presidente Marini ha raggiunto San Pellegrino, frazione particolarmente colpita dal sisma, per effettuare un sopralluogo e rendersi conto personalmente dei danni causati dal sisma in questo borgo dell’Appennino centrale.

Delrio   A margine della visita ha rilevato: «Il decreto da solo non basta per affrontare le fragilità di un territorio a rischio sismico, ecco perché – ha spiegato – in finanziaria abbiamo voluto inserire il bonus sismico per la messa in sicurezza degli edifici privati prevedendo un recupero fiscale fino all’85 per cento». Riferendosi specificatamente alla Valnerina, Delrio è tornato a calcare la mano sull’importanza della cosiddetta ricostruzione integrata:«In questo territorio era prioritario garantire anche la ricostruzione delle seconde case, aziende agricole e strutture ricettive che rappresentano – ha evidenziato – l’ossatura dell’economia locale, particolarmente danneggiata a causa del sisma». A Norcia sono diciannove, infatti, le aziende che dovranno essere delocalizzate a causa delle lesioni riportate dalle sedi aziendali. Si va dalle attività ricettive al confezionamento delle lenticchie fino all’abbigliamento e alla ristorazione. Tanto la Marini quanto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, sostenuti da tutti i primi cittadini del territorio, hanno calcato la mano sull’importanza strategica delle infrastrutture viarie, spuntando l’impegno del ministro: «Nei prossimi mesi – ha detto Delrio – il ministero lavorerà a una specifico progetto di accessibilità per migliorare nel suo complesso la viabilità e la mobilità di questo territori».

Presidente Marini  “La tua presenza oggi a Norcia, nel giorno in cui è entrato in vigore il decreto legge per la ricostruzione rappresenta l’ulteriore testimonianza di vicinanza a questo territorio da parte del governo”. È quanto ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, nel suo saluto al Ministro per le Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, nel corso dell’incontro, al quale ha partecipato insieme al vice-presidente Fabio Paparelli, convocato a Norcia con i sindaci dell’area interna della Valnerina ed degli altri comuni dove sono stati registrati danni a causa del sisma del 24 agosto, ad iniziare dal comune di Spoleto. La presidente ha voluto ricordare la straordinaria vicinanza del governo alle popolazioni colpite sia nella fase della prima emergenza sia ora che si avvia la ricostruzione: “voglio ringraziare il governo ed il presidente Renzi perché hanno onorato l’impegno assunto e cioè quello di dare risposte concrete e rapide ai cittadini ed alle imprese per la ricostruzione. Oggi possiamo avere, con l’entrata in vigore del decreto, quelle indispensabili certezze economiche, finanziarie e normative per poter dare avvio al processo di governance della ricostruzione”. La presidente ha sottolineato l’importanza della scelta di finanziare anche la ricostruzione delle seconde case, così come il fatto che per la prima volta è stato avviato un processo parallelo di ricostruzione ed anche di interventi ordinari per mettere in sicurezza il patrimonio edilizio grazie all’attivazione del Programma Casa Italia voluto dal Governo. “Come Regione – ha proseguito Marini – ci sentiamo impegnati fin da subito nel fare la nostra parte a cominciare dall’immediata costituzione dell’ufficio per la ricostruzione”. Nel corso del suo intervento la presidente ha voluto anche rinnovare i sentimenti di gratitudine verso tutte le strutture dello Stato, delle Forze dell’ordine e della Protezione Civile per lo straordinario lavoro fatto e per ciò che si sta ancora facendo. Molto significativa per la presidente la collaborazione con Anas, grazie alla quale si è riusciti a mettere in sicurezza la viabilità che in questa area è di primaria importanza per la mobilità dei cittadini.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi