CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sisma, i sindaci contro il Governo: “Errore declassare gli Enti locali”

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra EVIDENZA2

Sisma, i sindaci contro il Governo: “Errore declassare gli Enti locali”

Redazione
Condividi

Nicola Alemanno

PERUGIA – Non piace all’ Associazione dei Comuni dell’Umbria la decisione del Governo con la quale i presidenti delle Regioni, subcommissari al terremoto, sono stati privati del potere di condivisione delle ordinanze commissariali, vedendo declassata la loro funzione a potere “consultivo”. “Hanno fatto bene i presidenti delle Regioni Umbria, Marche, Abruzzo e Lazio a manifestare apertamente il proprio dissenso e sulla stessa linea sono anche i Comuni” afferma in una nota il presidente dell’Anci Umbria, Francesco De Rebotti. “L’emendamento della maggioranza al decreto Genova approvato, stabilisce – osserva – che il commissario al terremoto potrà emanare le proprie ordinanze senza la ”previa intesa” con i presidenti delle Regioni, ma semplicemente avendoli sentiti. In seno ad Anci Umbria – continua De Rebotti – siamo abituati a valutare le scelte politiche al di là delle appartenenze ed in virtù di quel principio, non possiamo quindi che criticare questa scelta che penalizza i territori e toglie un interlocutore fondamentale nel percorso di accelerazione della ricostruzione auspicato sia dagli amministratori che dai cittadini”.

Alemanno Duro anche il giudizio del sindaco di Norcia Nicola Alemanno: “L’approvazione dell’emendamento ha provocato un nuovo terremoto, determinando anche la mancata partecipazione dei presidenti delle Regioni all’incontro con il nuovo commissario. Chiediamo a tutti, nel solco del comportamento tenuto da questa amministrazione, sempre lontano dalle polemiche, di tornare a discutere sulla assoluta necessità di ritrovare un protagonismo degli enti territoriali a partire dai Comuni per il durissimo lavoro che ci attende. Come sempre noi non faremo mancare la nostra proposta”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere