CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, consegnate a Norcia altre venti casette. La presidente Marini: “Entro l’estate fabbisogno completato”

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra Città

Sisma, consegnate a Norcia altre venti casette. La presidente Marini: “Entro l’estate fabbisogno completato”

Redazione
Condividi

NORCIA – Si è tenuta domenica pomeriggio, alla presenza della presidente della Regione, Catiuscia Marini, del il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, e dirappresentanti del dipartimento della Protezione civile nazionale, la consegna delle chiavi e dei documenti necessari per l’attivazione delle utenze (gas, luce ed acqua), alle famiglie di Norcia capoluogo che, nello scorso mese di gennaio, erano state sorteggiate per l’assegnazione del lotto delle prime 20 soluzioni abitative d’emergenza, realizzate in seguito al terremoto del 24 agosto. Si tratta del secondo lotto di casette che vengono assegnate nel comune di Norcia, dopo le diciotto rese disponibili nella frazione di San Pellegrino. Delle venti Sae consegnate in zona XX settembre, quattordici sono di una dimensione di 40 mq. e sei da 60 mq. Tre sono le casette destinate a famiglie con portatori di handicap, due di 40 mq ed una da 60mq. “E’ stato un momento importante ed emozionante per tutta la nostra comunità” ha detto a lanotiziaquotidiana.it l’assessore comunale Giuseppina Perla“. “Vedere famiglie entrare all’interno dei moduli, degni di essere chiamate case – ha proseguito – ci ha rimpieto il cuore di gioia”. Presto, ha reso noto l’assessore, termineranno i lavori per effettuare la consegna di altre 63 casette: “Stiamo tutti lavorando molto per arrivare al termine dei lavori il prima possibile”.

Le parole della presidente Marini “In Umbria, ad oggi, abbiamo già avviato tutte le procedure per la realizzazione di oltre il 60 per cento di tutto il fabbisogno delle ‘casette’, che abbiamo stimato attorno a 900 unità, nei tre comuni di Norcia, Cascia e Preci e contiamo di poterle realizzare e consegnare tutte entro l’estate”. Lo ha affermato la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini,  oggi a Norcia, in occasione della consegna,  di altre 20 “casette” realizzate in via XX Settembre. “Queste strutture – ha affermato Marini, rivolgendosi ai cittadini cui sono state consegnate – sono delle soluzioni abitative confortevoli, che consentono una qualità della vita adeguata ai tempi della ricostruzione delle vostre abitazioni. Essere riusciti a realizzarle nei tempi che avevamo previsto è un risultato importante prima di tutto per voi, per consentirvi di poter trovare, anche se provvisoriamente, una condizione residenziale di qualità. E questo risultato è stato possibile grazie al lavoro silenzioso di tanti, dalla Protezione civile, alle imprese che hanno lavorato ininterrottamente, ai militari che ci hanno aiutato. Un lavoro che continua e continuerà per poter consegnare nelle prossime settimane tutte le altre ‘casette’ ordinate (circa 100 n.d.r) all’indomani del primo terremoto del 24 agosto, ed entro l’estate anche tutto il resto delle unità necessarie”. La presidente ha inoltre affermato che “parallelamente abbiamo già avviato la ricostruzione ‘leggera’ ed a giorni disporremo pure delle norme per poter far partire anche quella per gli edifici gravemente danneggiati. Ciò grazie al fatto che abbiamo ormai un quadro definito di norme e regole ed una certezza delle risorse finanziarie che Governo e Parlamento hanno garantito”. “Questa – ha concluso la presidente –  è la migliore risposta a quanti speculano su un evento così tragico, sul dolore dei cittadini, per un becero interesse e tornaconto politico”. “Per realizzare queste ‘casette’ – ha affermato il sindaco Alemanno –  tanti hanno dato davvero l’anima. Per questo sento il dovere di ringraziare tutti quelli che con generosità, senza alcun risparmio di forze, hanno permesso di cogliere questo obiettivo”. Rivolgendosi poi ai cittadini cui sono state consegnate le chiavi, il sindaco ha affermato che “la vostra attesa, difficile, è stata ripagata dalla grande qualità di queste ‘casette’”. Infine, il sindaco Alemanno ha voluto precisare che “ormai a Norcia non c’è alcun cittadino privo di assistenza. Tra quelli ancora ospitati negli alberghi, quelli che risiedono nei moduli abitativi collettivi, e quelli cui sono state assegnate le prime ‘casette’ e quanti hanno invece scelto il contributo per l’autonoma sistemazione, tutti godono di una qualche forma di assistenza da parte dello Stato”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere