CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, il presidente Mattarella a Preci: “Coraggio, ce la faremo tutti insieme”. Visita alle scuole di Norcia

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Sisma, il presidente Mattarella a Preci: “Coraggio, ce la faremo tutti insieme”. Visita alle scuole di Norcia

Redazione
Condividi

Il presidente Mattarella nella sua visita a Preci nel 2016

NORCIA – Nuova visita del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Umbria e nella Marche, nelle zone colpite dal sisma. Intorno alle 11 il presidente Mattarella ha Ussita, dove ha incontrato un gruppo di cittadini ritornati dal litorale nel paese proprio per incontrarlo. “Siate forti, ricostruiremo tutto”, ha detto loro Mattarella.

Preci Verso le 11.30 il Capo dello Stato è arrivato a Preci. Il presidente è stato omaggiato dal gonfalone dello splendido borgo umbro, che ha subito danni incalcolabili a causa dei terremoti del 26 e 30 ottobre. Ad attenderlo il sindaco Pietro Bellini, la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, il commissario alla ricostruzione Vasco Errani, l’arcivescovo di Spoleto-Norcia, Renato Boccardo, e dirigenti di un prosciuttificio locale che il presidente ha visitato. Tanti i cittadini presenti, sia preciani che nursini, ad accoglierlo all’interno dell’azienda. Numerosi i bambini che il presidente ha salutato. “Coraggio, ce la faremo”, queste sono state le parole di speranza di Mattarella alla popolazione.

Norcia Subito dopo l’uscita dalla struttura, il Capo dello Stato si è diretto alla volta di Norcia, per incontrare gli studenti dell’istituto “De Gasperi-Battaglia”, ospitati al momento all’interno di un prefabbricato. Ad attenderlo il sindaco della città di san Benedetto, Nicola Alemanno. “Sono stato a Ussita, a Preci, ora a Norcia per manifestare solidarietà a tutti i comuni colpiti dal terremoto”, ha detto agli studenti il presidente della Repubblica. “Comuni, distribuiti tra Umbria, Marche, Lazio, che non sono solo il centro geografico dell’Italia ma adesso anche il centro affettivo, perché in tutto il nostro Paese vi e’ un sentimento convinto e profondo di sostegno e solidarietà nei vostri confronti”. “Le istituzioni – ha detto Mattarella – vi sono vicine e l’obiettivo della ricostruzione, pur se richiederà tempo e impegno, sarà conseguito perchè la sicurezza del vostro futuro è garantita innanzitutto dalla scuola che ha ripreso. La cultura è l’ingrediente di buona prospettiva per il futuro. Vi faccio molti auguri, buono studio e complimenti per quel che fate”.

La presidente Marini  “Il presidente ci ha sempre seguito con grandissima attenzione, anche con contatti diretti. Voleva capire lo stato della popolazione e le cose che si stano mettendo in campo nel lavoro di coordinamento”: lo ha detto all’Ansa la presidente della Regione Catiuscia Marini al termine  della visita del capo dello Stato Sergio Mattarella a Norcia. “La visita di oggi – ha detto ancora Marini – è stata molto significativa perché è stato scelto un luogo di lavoro che continua a produrre dal giorno del sisma e una scuola dove l’attività è ripresa in maniera regolare. Questi sono segnali importanti. Perché vuol dire che la comunità riparte, che c’è coesione. Paesi di montagna quali sono Preci e Norcia vivono se continuano a vivere il lavoro e la scuola”. “Il presidente della Repubblica – ha sottolineato ancora Marini – ci ha dato tutto il suo supporto, che è anche morale e di sostegno alle istituzioni che sono operative. Abbiamo lavorato sulle scuole e sulla viabilità, con i Comuni per l’urbanizzazione delle aree. Ma i cittadini la prima cosa che ci hanno chiesto è di far tornare a scuola i ragazzi”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo