CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, aperti 400 cantieri della ricostruzione post sisma e mille pratiche presentate: registrata una scossa nel Folignate

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Sisma, aperti 400 cantieri della ricostruzione post sisma e mille pratiche presentate: registrata una scossa nel Folignate

Redazione
Condividi

I lavori alla Basilica

NORCIA – Mille pratiche per la ricostruzione presentate, altre 400 in lavorazione, 400 cantieri aperti e 80 conclusi: sono alcuni numeri che Alfiero Moretti, responsabile della Protezione civile umbra, ha fornito ad Agriano di Norcia, nel corso di un Consiglio comunale “aperto” tenuto all’interno del centro di comunità della frazione. Moretti ha sottolineato la “complessità” del lavoro svolto. “Magari – ha aggiunto – avremmo potuto fare di più ma siamo arrivati ad oggi con alcuni fondamentali punti certi. Uno su tutti è che l’intera ricostruzione privata è già interamente finanziata e non era mai capitato nei precedenti terremoti”. Ripercorrendo i 24 mesi dopo la scossa del 30 ottobre 2016, Moretti ha ricordato le 50 mila verifiche fatte sugli edifici lesionati, le 5.200 persone che stanno ancora percependo il contributo di autonoma sistemazione, le 1.600 schede Aedes che mancano ancora all’appello e le 50 pratiche ancora sospese per la delocalizzazione delle aziende.

Foligno Intanto una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 è stata registrata alle 5,10 di lunedì mattina nel sudest della provincia di Perugia. Secondo i rilevamenti dell’ Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 8 km di profondità ed epicentro 3 km a ovest di Trevi e 9 a sud di Foligno. Non si segnalano danni a persone o cose. È seguita una scossa più lieve, 2.1 di magnitudo alle 5.50. Inoltre una scossa sempre da 2.1 ha interessato Norcia alle 9.09, mentre una da 2.0 è avvenuta a Pietralunga poco prima, alle 8.32.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere