CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sisma, Alemanno striglia i leader nazionali: “Subito un governo”

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra EVIDENZA2 Città

Sisma, Alemanno striglia i leader nazionali: “Subito un governo”

Redazione
Condividi

Il sindaco Nicola Alemanno

NORCIA – “Serve dare al più presto un Governo a questo Paese, il tema della gestione dell’ emergenza e della ricostruzione post-terremoto non può più attendere, occorre procedere a delle correzioni di alcuni punti fondamentali per la ripresa delle aree colpite dal sisma”. E’ l’ appello che, attraverso l’ ANSA, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, fa a tutte le forze politiche nazionali. “Ci sono almeno tre questioni che vanno affrontate immediatamente e per farlo serve un Governo legittimato a prendere certe decisioni”.

Fondi europei “Il primo punto – dice – riguarda l’ accesso ai fondi europei che vengono destinati alle aree meno sviluppate, perché ciò sia possibile è necessario che ci sia appunto un Governo che vada a Bruxelles e tratti con l’ Unione europea per far inserire le zone terremotate all’ interno del pacchetto in questione”. Alemanno sottolinea che questo “diventa fondamentale non solo come sostegno alle imprese, ma soprattutto in un’ ottica di sviluppo delle stesse”.  “Accedere a questi fondi – aggiunge – è di vitale importanza per permettere alle nostre aziende non solo di ripartire, ma di farlo pensando al domani, immaginando una crescita dell’ azienda stessa, soltanto così gli imprenditori decideranno di restare nelle nostre terre, altrimenti molti di loro potrebbero anche decidere di delocalizzare le imprese altrove”.

Semplificazione Il secondo tema “è quello della semplificazione dei processi amministrativi legati alla ricostruzione. Così – sottolinea – non si va avanti e non importa stabilire se le responsabilità dello stallo sono da attribuire ai professionisti o agli Uffici speciali per la ricostruzione, quello che è evidente è che le attuali norme non consentono di accelerare e quindi vanno riviste”.

Pratiche Terzo punto riguarda le “difformità”, vale a dire i piccoli abusi edilizi che impediscono in tanti casi di mandare avanti le pratiche della ricostruzione. “Anche in questo caso – spiega il primo cittadino – serve un Governo che lavori sul tema dell’ interpretazione e stabilisca un criterio preciso che permetta di superare agevolmente l’ ostacolo che oggi si presenta se una finestra, ad esempio, è stata realizzata mezzo metro più in là rispetto al progetto originario. Ovviamente – dice ancora – non chiediamo di sanare i grandi abusi edilizi, che anzi dovranno essere perseguiti”.

Testo unico emergenze Infine, Alemanno evidenzia l’ importanza di avere subito un Governo anche per “avviare la discussione sul testo unico per la gestione delle emergenze, che richiederà tempi lunghi e quindi prima si avvierà e meglio sarà per questo Paese che, purtroppo, spesso è chiamato ad affrontare le calamità”. Questioni che sono state inserite all’ ordine del giorno del prossimo consiglio comunale di Norcia, fissato per martedì 8 maggio. Assise che si terrà nella frazione di Campi di Norcia, dato che nel capoluogo il centro polivalente Boeri è ancora sotto sequestro e il Comune non ha locali dove dare vita al Consiglio.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere