CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, a un mese dalla tragedia 2400 interventi dei Vigili del fuoco: la situazione a Castelluccio e San Pellegrino

EVIDENZA Cronaca e Attualità Extra

Sisma, a un mese dalla tragedia 2400 interventi dei Vigili del fuoco: la situazione a Castelluccio e San Pellegrino

Redazione
Condividi

Un edificio distrutto dal sisma nella frazione nursina di San Pellegrino

NORCIA – E’ passato un mese dal drammatico terremoto del 24 agosto. Dall’inizio dell’emergenza, sono stati 2400 gli interventi effettuati dai Vigili del fuoco nei comuni colpiti dal sisma in Valnerina oltre  che  nei comprensori di Spoleto e Foligno.

Tra le altre attività, dopo la rimozione di parti pericolanti, la continua assistenza alla popolazione per prelevare effetti dalle proprie abitazioni. Proseguono i lavori per  ridurre le situazioni di rischio di alcuni fabbricati e quindi per ridurre le zone  rosse. Ciò è stato possibile  dopo che i  tecnici dei Vigili del fuoco  hanno   effettuato oltre 450 schede di triage, dei fabbricati stabilendo  gli indicatori di priorità di intervento, in funzione del pericolo per la pubblica incolumità o costruzioni circostanti, delle funzioni eventualmente compromesse dalla costruzione e della sua importanza dal punto di vista storico monumentale ed effettuare  una prima valutazione delle eventuali opere provvisionali. Le opere provvisionali – con l’impiego di legname, cavi e piastre di acciaio – sono state eseguite nella frazione nursina di San Pellegrino e nel centro storico di Norcia oltre che nei vari abitati dei Comuni di Preci e di Cascia dove il  continuo susseguirsi di scosse  richiede  nuovi interventi e nuove verifiche.

A Castelluccio, la frazione di Norcia maggiormente colpita dal terremoto dello scorso 24 agosto insieme a quella di San Pellegrino, sono in fase di ultimazione i lavori  relativi al  progetto  elaborato per la messa in sicurezza e per la riduzione della criticità strutturale per il campanile della chiesa di Santa Maria delle Grazie che era stato particolarmente colpito dalla violenza del sisma.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere