mercoledì 4 Agosto 2021 - 14:28
20.3 C
Rome

Sisma, Mismetti fa il punto in Consiglio: “Data una risposta a preoccupazioni e paure”

1450 richieste di sopralluogo, 263 quelli effettuati. 27 gli edifici inagibili. I 5 milioni destinati al Foro Boario saranno riservati alla realizzazione di un polo scolastico

FOLIGNO – “Dall’inizio della crisi sismica ci sono state 1450 richieste di sopralluogo e 263 sopralluoghi da parte dei tecnici della Protezione Civile e la dichiarazione di inagibilità per 27 edifici, tra cui il Museo della Stampa”, lo ha reso noto il sindaco di Foligno, Nando Mismetti, durante la seduta del consiglio comunale del 10 novembre. “In questi giorni è stata data anche una risposta alla preoccupazione e alla paura della popolazione, da non sottovalutare. In particolare – ha proseguito il primo cittadino -, nelle varie strutture messe a disposizione in città e nell’immediata periferia (palasport, centro scout, centro Caritas a Sant’Eraclio, cuccette del treno alla stazione, le casette in legno nelle zone montane), alcune delle quali sono ancora attive, sono state ospitate, dal 30 ottobre ad oggi, circa 5mila persone. Da un paio di giorni abbiamo avuto la richiesta dalla Protezione Civile della disponibilità di edifici pubblici e di prefabbricati in legno”.

Scuole “Per quanto riguarda la situazione delle scuole, con molto scrupolo – ha sottolineato Mismetti -, è stata controllata l’agibilità dei vari edifici. E’ indubbio che si pone una questione di edilizia scolastica. E a questo proposito abbiamo richiesto, nell’ambito del progetto nazionale delle città, di poter cambiare la destinazione delle risorse ottenute (oltre 5 milioni di euro) per il Foro Boario e riservarlo alla realizzazione di un polo scolastico“.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi