CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, altre vie del centro storico di Norcia escluse dalla zona rossa: continuano il recupero delle opere d’arte

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Sisma, altre vie del centro storico di Norcia escluse dalla zona rossa: continuano il recupero delle opere d’arte

Redazione
Condividi

L'operazione di recupero della statua del Cristo morto a Norcia (foto Ansa)

PERUGIA – Arriverà il Umbria fra il 9 e l’11 febbraio Corina Cretu, la rumena commissaria della Unione Europea per le politiche regionali.  Nell’ambito di un più vasto viaggio in Italia per visionare i grandi progetti, la Cretu si fermerà a Perugia e Norcia, per visitare le zone colpite dal sisma e fare il punto della situazione, dopo l’annuncio da parte del presidente della Commissione Europea Jean Claude Juncker che sarà l’Unione europea a farsi carico della ricostruzione della Basilica di Norcia dedicata al patrono d’Europa San Benedetto.

Sviluppo La commissaria Cretu, invece, a dicembre aveva annunciato l’erogazione di una prima tranche di aiuti da 30 milioni (pagamento anticipato dal Fondo europeo di solidarietà) a favore delle aree terremotate, e aveva proposto di modificare il regolamento delle politiche di coesione per il periodo 2014-2020 per consentire la ricostruzione post-terremoto interamente con risorse del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (quindi senza necessità di cofinanziamento da parte delle autorità italiane). Se l’emendamento sarà approvato dal Parlamento e dal Consiglio Ue, tutte le regioni europee che verranno colpite da disastri naturali (riconosciute come candidabili per gli aiuti del Fondo di solidarietà), potranno chiedere di far ricorso a questa possibilità.

Riduzione zona rossa di Norcia Porta San Giovanni, piazza Carlo Alberto, tratto di via Podgora, via delle Vergini e di via Umberto, Vicolo del Tempietto, via Cappellini, una parte di vicolo del Fardello e di vicolo della Fuga, via Cairoli, via Gorizia, piazzetta Elena, vicolo Ciompi, via Bandiera, attraverso un’ordinanza firmata dal sindaco Alemanno nella giornata del 4 febbraio, sono state dichiarate escluse dalla ‘zona rossa’.

Recupero Intanto, sul fronte del recupero dei beni artistici arriva una buona notizia: è stata, infatti, ‘portata in salvo’ la statua del Cristo morto dalle macerie della chiesa di Santa Maria degli Angeli di Norcia: i nursini ci tengono molto perché, assieme a quella della Madonna Addolorata, viene portata in processione intorno alle mura della città la sera del Venerdì Santo.
L’operazione è stata eseguita dai vigili del fuoco e dai carabinieri del Nucleo tutela del patrimonio di Perugia, sotto la supervisione della Soprintendenza alle belle arti dell’Umbria. Nei prossimi giorni si continuerà a recuperare altri materiali che verranno impiegati nella processione del prossimo venerdì santo, come tamburi, lanterne e costumi, che sono custoditi nell’oratorio di Sant’Agostinuccio.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere