CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, verso l’ultima di Superlega: tutti i calcoli per la corsa al secondo posto

Pallavolo

Sir, verso l’ultima di Superlega: tutti i calcoli per la corsa al secondo posto

Redazione
Condividi

Milano - Perugia, uno scatto

PERUGIA – Dopo la vittoria di ieri sera a Busto Arsizio, si prepara all’ultima fatica di regular season la Sir Safety Conad Perugia. I Block Devils del presidente Sirci rientrano oggi dalla lunga doppia trasferta di Latina e Milano e da domani danno il via alla preparazione dell’ultimo match di campionato, la supersfida di domenica al PalaEvangelisti contro la Calzedonia Verona. Rientreranno nel quartier generale di Pian di Massiano con in dote sei punti i bianconeri, frutto delle buone prove sia a Latina sia anche ieri sera. Al cospetto della Revivre, fanalino di coda della Superlega, la Sir ha comunque svolto in pieno il proprio compito scendendo in campo, fatto salvo l’avvio di terzo set, con la testa e la determinazione giuste e facendo pesare nell’economia della gara il proprio maggiore tasso tecnico in particolare al servizio e nel gioco d’attacco.

E sfruttando l’ennesima giornata da fenomeno dell’Mvp della sfida Luciano De Cecco:“Abbiamo giocato bene ieri sera” dice il regista di Santa Fè. “Era importante per noi uscire dal campo con il pieno di punti e senza perdere set per proseguire nella corsa al secondo posto. Credo che abbiamo messo in campo un bell’atteggiamento e l’approccio giusto e siamo contenti. La mia prestazione? Provo a fare sempre il meglio possibile per la mia squadra, poi mi basta vincere e sono felice. Adesso pensiamo a domenica quando al PalaEvangelisti arriverà Verona. È sicuramente una partita che aspettano tutti, l’ultima di campionato e cercheremo davanti al nostro pubblico di fare una bella figura ed un bel risultato. Poi penseremo ai playoff”. Già, i playoff. Con una sola giornata da disputare (eccetto Civitanova e Modena che stasera scenderanno in campo per il posticipo del turno di ieri) molti verdetti già fatti, ma ancora molti anche quelli da definire, specialmente in merito alla posizione nella griglia della post season. Civitanova, Trento, Perugia, Modena, Verona, Piacenza e Monza sono già dentro, l’ottava sarà una tra Ravenna e Vibo (che si affrontano nello scontro diretto proprio domenica in Romagna). Due sole però finora le posizioni consolidate: il primo posto di Civitanova ed il sesto di Piacenza. Tutto il resto (con il punto di domanda ovviamente riguardante il risultato di stasera tra Lube e Azimut) si deciderà all’ultimo tuffo. Ed i riflettori, restano alle faccende di casa Sir, si accendono sulla lotta per il secondo posto. Trento e Perugia arrivano sullo striscione del traguardo entrambe con 59 punti. Ma la Diatec è in vantaggio nel computo del quoziente set e non può essere superata in caso di arrivo a pari punti (quindi in caso di vittoria 3-0 e 3-1 i trentini sono certi del secondo posto). Perugia dunque per scavalcare Trento dovrà per forza fare almeno un punto in più dei rivali e domenica con Perugia-Verona (la Calzedonia è quinta, ma al momento in corsa anche per la quarta posizione) e Monza-Trento (la Gi Group, che avrà il palasport sold out, è sicura dei playoff ma il suo settimo posto è potenzialmente minacciato da Ravenna che la scavalcherebbe in caso di vittoria e contemporanea sconfitta brianzola) ci sarà davvero da divertirsi per gli appassionati di volley. Fin qui numeri, calcoli e chiacchiere. Domenica il responso dell’unico vero giudice irrevocabile: il taraflex.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere