CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, squadra al lavoro: con Bernardi alla guida, i bianconeri volano al servizio ed in attacco

Pallavolo

Sir, squadra al lavoro: con Bernardi alla guida, i bianconeri volano al servizio ed in attacco

Redazione sportiva
Condividi

«Calzedonia Verona - Sir Safety Conad Perugia» 12ª giornata SuperLega UnipolSai Campionato italiano di Pallavolo Maschile Serie A1

PERUGIA – Con ancora negli occhi la grande prova di domenica a Verona, da stamattina i Block Devils si sono presentati al PalaEvangelisti agli ordini di coach Bernardi per dare il via alla settimana che porta alla sfida di domenica con Milano (prevendita attiva da oggi) che chiuderà il girone d’andata della Superlega.

La gestione Bernardi  “Mister Secolo” valuterà le condizioni fisiche dei suoi ragazzi e continuerà nel suo lavoro tecnico-tattico per far crescere ulteriormente le prestazioni dei bianconeri e soprattutto, come ha spiegato domenica nel post partita di Verona, per evitare quei momenti di pausa soprattutto a livello mentale che possono costar cari (vedi il secondo set del PalaOlimpia). Clima ovviamente sereno e pimpante stamattina al PalaEvangelisti con i ragazzi, reduci da un bel periodo alle spalle, soprattutto molto concentrati e stimolati. Sono le prestazioni convincenti ad alimentare l’autostima di capitan Birarelli e compagni ed anche i numeri lo testimoniano.

Nelle tre gare di Superlega della gestione Bernardi infatti, Perugia vanta un bottino di nove set vinti e zero persi, zero set point concessi agli avversari (che nell’ordine sono stati Monza, Latina e Verona) e dei dati statistici complessivi eloquenti. 17 ace (di cui 12 realizzati da Zaytsev), quasi il 60% di ricezione positiva, un attacco abbondantemente oltre il 50% di efficacia, 26 muri vincenti. Senza dimenticare, perché magari non compaiono nei tabellini ufficiali, i tanti palloni tenuti in fase break con una buona correlazione muro-difesa con Tosi e tutti quanti i Block Devils spesso e volentieri capaci di non far cadere palloni anche difficili. Insomma, poco da aggiungere se non fare un plauso all’ottimo lavoro di Bernardi e del suo staff ed all’ottima reazione dei giocatori che hanno dimostrato qualità morali e temperamentali oltre che ovviamente tecniche.

Guardando la classifica..  È il momento adesso, in attesa dell’inizio della fase a gironi della Champions e del girone di ritorno, di chiudere al meglio la prima parte della Superlega. La classifica attuale dice che Perugia è matematicamente sicura del quarto posto perché, a quota 25 punti, non può più essere raggiunta dalla più vicina inseguitrice Piacenza (ferma a 21). Resta ancora inoltre una piccola possibilità di agganciare la terza posizione attualmente occupata da Modena a quota 28. In caso di successo bianconero domenica 3-0 e di contemporanea sconfitta dall’Azimut sempre 3-0 Perugia appaierebbe Modena a 28 punti con stesso quoziente set e miglior quoziente punti. In tutte le altre combinazioni di risultati la Sir resterebbe al quarto posto.

Combinazioni che però, con ogni probabilità, interessano poco o nulla adesso ai ragazzi ed a Lorenzo Bernardi, occupato totalmente nella crescita della sua squadra e concentrato solo sul match di domenica. Per prolungare la striscia aperta di Perugia

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere