domenica 24 Ottobre 2021 - 10:36
10 C
Rome

Sir Safety, la denuncia: “Con solo il 35% del pubblico si uccide la pallavolo”

Nota delle società di A con cui si "esprime totale disaccordo" sul limite del 35% di pubblico negli spalti durante le partite della prossima stagione per le norme contro il Covid.

PERUGIA – “È bene si sappia che un taglio degli incassi, tra biglietteria ed abbonamenti, pari al 65% implica, di fatto, la fine della pallavolo a Perugia e altrove, così come l’abbiamo conosciuta”. Anche la Sir Safety Conad Perugia pubblica sul proprio sito una nota -diffusa in contemporanea da tutte le società di Superlega e serie A maschile e femminile – in cui si “esprime totale disaccordo” sul limite del 35% di pubblico negli spalti durante le partite della prossima stagione per le norme contro il Covid.

Nella nota, le società di volley evidenziano che “con il procedere della campagna vaccinale e con l’introduzione del green pass, non si comprende perché non si possa tornare ad una partecipazione normale”. È soprattutto l’impatto economico quello su cui le società puntano l’attenzione. Facendo un confronto con altri sport, i club sottolineano che “il calcio muove il pil, il volley e gli altri sport forse no. Ma siamo certi – ci si chiede – che desertificare queste discipline sia la strada giusta per l’agognata ripartenza?”

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi