CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sir Perugia spietata a Latina, laziali nettamente battuti con un rotondo 3-0

Perugia Pallavolo Sport Extra EVIDENZA2 Città

Sir Perugia spietata a Latina, laziali nettamente battuti con un rotondo 3-0

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

CISTERNA DI LATINA – E’ ormai da qualche stagione che in Superlega si gioca quasi senza sosta. Non fa eccezione il periodo natalizio, quando alla partita dell’antivigilia della festa della Natività, fa seguito quella di Santo Stefano. E mentre per il pubblico che accorre nei vari impianti è sicuramente un pomeriggio di svago, per giocatori, tecnici, staff e ufficiali di gara è impegno vero. Senza considerare che, cattolici o meno, il 26 dicembre è tradizionalmente la giornata dedicata alla famiglia. Però quello che oggi la “gente” Sir ha sottratto alle rispettive famiglie, ha avuto una durata tutto sommato limitata. Già, perché in appena un’ora e tredici minuti i Block Devils hanno sbrigato la pratica con un convincente quanto netto 3 a 0.

Partenza da starting grid di F1 Come nell’ultima partita contro Milano, gli uomini di Bernardi partono subito con un’accelerazione bruciante. In nemmeno un paio di minuti sono già sul 4 a 0 in loro favore, con ‘Ngapeth murato da Leon e l’errore in attacco dello schiacciatore francese. Lanza è molto concreto e firma il punto del 6 a 2 in attacco e quello dell’8 a 4 con un muro vincente. I pontini stanno sul pezzo, soprattutto con Toncek Stern e ‘Ngapeth, ma è ancora Lanza, chiamato molto spesso da De Cecco, ad essere una spina nel fianco degli avversari. Il punteggio rimane costantemente sopra il break dalla parte della Sir. Perugia sembra voler fare veramente in fretta e quando arrivano anche i colpi vincenti di Atanasijevic e Leon, sono dolori dall’altra parte della rete. Un ace a testa per i due nel corso del primo parziale, oltre all’attacco che parte dalle loro mani, che risulta essere veramente incontenibile. Il cubano piega letteralmente le mani del muro di Latina e gli ospiti volano sul 19 a 13. Chiuderanno il parziale un attacco di Atanasijevic e un mezzo bilancere di Lanza di pregevole fattura.
Timing rispettato, con una durata del set veramente tra le più brevi mai registrate: 22 minuti.

… e giri da qualifica per il resto del match Negli sport motoristici si è soliti dire che quando un pilota spinge molto, mette a segno giri da qualifica. Nel secondo set i giri da qualifica sono ancora di Leon (ace e pipe vincente per il 5 a 3). Ma anche Podrascanin va a pieni giri, con due attacchi dal centro consecutivi che portano la Sir sul 7 a 3. Sembrerebbe un allungo decisivo, ma Swan ‘Ngapeth, senza dubbio il migliore dei suoi, non ci sta a perdere e quanto meno vuol dare filo da torcere. Un suo attacco e un muro su Atanasijevic riporteranno il punteggio in parità (11 – 11). Ma Bernardi, ancora parafrasando gli sport motoristici, come spesso si è visto nel corso della stagione, è capace di cambiare la mappatura del motore della sua squadra e di “sverniciare” l’auto avversaria. E a metà del set, se Leon si vede meno, Atanasijevic mette giù tutto e firma il punto del 16 a 13 con un attacco dei suoi. Con una serie al servizio di cinque battute molto potenti, avrà poi modo di propiziare le chiusure di Leon e di firmare in attacco il punto del set point (24 – 17). Errore al servizio di Gavenda e secondo set dalla parte di Perugia (25 – 19). La musica non cambia nella terza frazione. Ai due aces dei soliti Leon e Atanasijevic si aggiunge in avvio del parziale quello di Galassi. Podrascanin mette a segno dal centro il punto del massimo vantaggio per la Sir (19 – 12) e il match in pratica finisce lì. Sul finale c’è spazio anche per Hoag, che subentra a Leon, mettendo a segno due punti in attacco. Piccinelli subentra a Lanza per il “giro” in seconda linea e Seif a De Cecco in regia. Atanasijevic firmerà il centro del set point (24 – 18) e la chiusura definitiva sarà di Lanza in attacco (25 – 20), di certo protagonista di una delle sue migliori prestazioni, con il considerevole bottino personale di 11 punti.

Ultimo atto del 2018 in arrivo  Vittoria di sostanza, mai in discussione, quella di oggi della Sir. La squadra ha dimostrato di essere padrona del campo in tutte le situazioni di gioco. Certo, Latina non è un top team, ma Perugia ha imparato bene la lezione delle squadre che solo sulla carta sono meno accreditate.  Ed è proprio in queste partite, magari con la complicità di qualche calo di attenzione (vedi quelle con Monza e Padova), che possono maturare sconfitte inaspettate. Dunque dimostrare quella padronanza, oltre a non essere cosa scontata, è la cartina al tornasole della maturità del gruppo, prima ancora che della squadra che scende in campo.  Sì, perché le partite intense, anche quelle contro avversari in ipotesi meno accreditati, sono frutto dell’intensità del lavoro settimanale. Intensità che Perugià sarà chiamata a dimostrare nel ravvicinato impegno di domenica prossima, quando sul taraflex di casa scenderà in campo Verona. L’auspicio di Bernardi è sicuramente quello di ripetere la partita di andata contro gli scaligeri; una partita che guarda caso, sia per l’andamento, sia per il punteggio, rispecchia molto quella di oggi. Con l’ulteriore speranza che l’ultimo atto del 2018 sia un fuoco d’artificio ben augurante per l’imminente arrivo del nuovo anno.

Primo set

Primo punto per la Sir con Glassi dal centro: 1 – 0 Sir.
Errore di Gitto in attacco: 2 – 0 Sir.
‘Ngapeth murato da Leon: 3 – 0 Sir.
Invasione a rete di ‘Ngapeth: 4 – 0 Sir.
Errore al servizio di Atanasiejvic: 4 – 1 Sir.
Primo tempo di Galassi: 5 – 1 Sir.
Servizio in rete di Leon: 5 – 2 Sir.
Lanza a segno in diagonale: 6 – 2 Sir.
Palacios vincente su palla difficile in attacco: 6 – 3 Latina.
Atanasijevic in mezzo alle mani del muro mette a terra: 7 – 3 Sir.
Muro vincente di Lanza: 8 – 4 Sir.
Lanza non riesce a difendere sull’attacco di Latina: 8 – 5 Sir.
Diagonale strettissima di ‘Ngapeth: 8 – 6 Sir.
Errore di Palacios al servizio: 9 – 6 Sir.
Invasione a rete di Rossi: 10 – 6 Sir.
Toncek Stern trova punto in mani out: 10 – 7 Sir.
Errore di Rossi al servizio: 11 – 7 Sir.
‘Ngapeth a segno in parallela: 11 – 8 Sir.
Ace di Leon: 12 – 8 Sir.
Lanza a segno in diagonale stretta: 13 – 9 Sir.
Gitto murato, Lanza a segno di prima intenzione: 14 – 9 Sir.
Errore di Galassi in battuta: 14 – 10 Sir.
Palacios vincente di parallela: 14 – 11 Sir.
Atanasijevic mette a terra dopo buona difesa di Leon: 15 – 11 Sir.
Palacios chiude di prima intenzione: 15 – 12 Sir.
Errore di Sottile al servizio: 16 – 12 Sir.
Toncek Stern murato da Atanasiejvic: 17 – 12 Sir.
Leon piega le mani del muro di Latina: 19 – 13 Sir.
Palacios accorcia in attacco: 20 – 14 Sir.
Toncek Stern a segno sulla parallela: 20 – 15 Sir.
Pipe vincente di Lanza: 21 – 15 Sir.
Ace di Atanasijevic: 22 – 15 Sir.
Primo tempo vincente di Gitto: 22 – 16 Sir.
In rete il servizio di Toncek Stern: 23 – 16 Sir.
Errore di Leon al servizio: 23 – 17 Sir.
Atanasijevic a segno: 24 – 17 Sir.
Lanza mette a terra con un bilanciere da posto 4: 25 – 17 Sir.

Secondo set

Primo punto per Latina, pareggia Leon in attacco: 1 pari.
Gitto per il 2 a 1 per Latina.
Block out si Atanasiejvic: 2 pari.
Ace di Leon: 3 – 2 Sir.
Muro vincente di Lanza: 4 – 2 Sir.
Sottile di seconda intenzione: 4 – 3 Sir.
Pipe vincente di Leon: 5 – 3 Sir.
Primo tempo vincente di Podrascanin: 6 – 3 Sir.
Si ripete Podrascanin in veloce: 7 – 3 Sir.
Servizio out di Galassi: 7 – 4 Sir.
Block out di lanza: 8 – 4 Sir.
Errore di Atanasijevic in attacco: 8 – 5 Sir.
Podrascanin in primo avanzato: 9 – 5 Sir.
Pipe vincente di ‘Ngapeth: 9 – 6 Sir.
Atanasijevic vincente di diagonale: 10 – 6 Sir.
Servizio out di Podrascanin: 10 – 7 Sir.
Atanasijevic murato da Toncek Stern: 10 – 8 Sir.
Diagonale millimetrica di Atanasijevic: 11 – 8 Sir.
Errore dell’opposto serbo al servizio: 11 – 9 Sir.
Doppio attacco di Leon difesao, a segno ‘Ngapeth: 11 – 10 Sir.
Atanasijevic murato da ‘Ngapeth: 11 pari.
Leon risolve in diagonale: 12 – 11 Sir.
Muro vincente di De Cecco su ‘Ngapeth: 13 – 11 Sir.
Errore di Leon al servizio: 13 – 12 Sir.
Errore di ‘Ngapeth al servizio: 14 – 12 Sir.
Atanasijevic da seconda linea dopo la difesa dei suoi: 15 – 12 Sir.
Palacios accorcia: 15 – 13 Sir.
Atanasijevic a terra: 16 – 13 Sir.
Servizio out di De Cecco: 16 – 14 Sir.
Primo tempo vincente di Podrascanin: 17 – 14 Sir.
Palacios murato ed è 18 – 14 Sir.
Block out di Palacios su Leon: 18 – 15 Sir.
Leon rallenta il colpo, ma spedisce out in attacco: 18 – 16 Latina.
‘Ngapeth murato ed è 19 – 16 Sir.
Attacco vincente di Stern: 19 – 17 Sir.
Leon passa sopra il muro: 20 – 17 Sir.
Free ball per Atanasijevic dopo il suo servizio: 21 – 17 Sir.
Leon dopo la ricostruzione dei suoi: 22 – 17 Sir.
Ancora Leon potentissimo sopra il muro: 23 – 17 Sir.
Chiude ancora Atanasijevic in attacco dopo il suo servizio: 24 – 17 Sir.
Rossi dal centro annulla il primo set point: 24 – 18 Sir.
Ace di Gavenda: 24 – 19 Sir.
L’errore di Gavenda al servizio consegna il primo set alla Sir: 25 – 17.

Terzo set

Primo punto per la Sir con Leon in attacco.
Errore di Atanasijevic in attacco: 1 pari.
Palacios trova un mani out dopo la difesa della Sir: 2 – 1.
Ricezione rivedibile di Lanza, Leon spedisce out: 3 – 1 Latina.
Galassi mette a terra e Perugia accorcia: 3 – 2.
Servizio out di Leon: 4 – 2 Latina
Block out di Atanasijevic: 4 – 3 Latina.
Ace di Galassi su servizio jump flot: 4 pari.
A segno Stern in attacco: 5 – 4 Latina.
Palacios vincente dalla seconda linea: 6 – 4 Latina.
Lanza mette a terra su palla velocissima: 6 – 5 Latina.
Latina ricostruisce e va a segno con Stern: 7 – 5 Latina.
Pipe vincente di Leon: 7 – 6 Latina.
Muro vincente di Atalasijevic su Palacios: 7 pari.
Atanasijevic a segno dopo la difesa di Lanza: 8 – 7 Sir.
Out il servizio di Lanza: 8 pari.
Errori di Stern, Podrascanin e ‘Ngapeth al servizio: 10 – 9 Sir.
Ace di Atanasijevic su ‘Ngapeth: 11 – 9 Sir.
Raddoppia l’ace Atalasijevic: 12 – 9 Sir.
Muro scomposto della Sir, Toncek a segno: 12 – 10 Sir.
Errore di Rossi in battuta: 13 – 10 Sir.
Ace di Leon: 14 – 10 Sir.
Leon potente al servizio, poi chiude in pipe: 16 – 10 Sir.
Errore di Leon al servizio: 16 – 11 Sir.
De Cecco alza da terra e Atanasijevic chiude: 17 – 11 Sir.
Lanza mette a terra di seconda intenzione: 18 – 12 Sir.
Primo tempo vincente di Podrascanin: 19 – 12 Sir.
Ziga Stern a segno sulla parallela da posto 4: 20 – 12 Sir.
Lanza a segno ed è 19 – 13 Sir.
Errore di Atanasijevic in attacco: 19 – 15 Sir.
Hoag subentrato a Leon d’astuzia in mani out: 20 – 15 Sir.
Muro vincente di Galassi: 21 – 15 Sir.
Hoag ancora vincente: 22 – 15 Sir.
Hoag murato su palla spinta: 22 – 16 Sir.
Galassi vincente dal centro: 23 – 16 Sir.
Toncek Stern a segno ed è 23 – 17 Sir.
Hoag murato da Rossi: 23 – 18 Sir.
Atanasijevic a segno e per la Sir ci sono 6 set point: 24 – 18.
Atanasijevic murato: 24 – 19 Sir.
Galassi tocca a muro, ma la palla è out: 24 – 20 Sir.
Chiude Lanza in attacco: 25 – 20 Sir.

TOP VOLLEY LATINA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 0-3 (17-25, 19-25, 20-25)

TOP VOLLEY LATINA: Sottile 1, Stern T. 9, Gitto 2, Rossi 3, Ngapeth 7, Palacios 11, Parodi (libero), Barone, Stern Z. 2, Gavenda 1, Huang Pei 1. N.e.: Cacioppola (libero), Tosi. All. Tubertini, vice all. Pozzi.

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Atanasijevic 18, Podrascanin 9, Galassi 5, Leon 15, Lanza 11, Colaci (libero), Piccinelli, Della Lunga, Hoag 2, Seif. N.e.: Hoogendoorn, Bucciarelli. All. Bernardi, vice all Fontana.

ARBITRI: Maurizio Canessa – Marco Zavater

LE CIFRE – LATINA: 9 b.s., 1 ace, 47% ric. pos., 19% ric. prf., 47% att., 5 muri. PERUGIA: 15 b.s., 7 ace, 47% ric. pos., 35% ric. prf., 56% att., 9 muri.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo