CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, Lorenzo Bernardi: “Mi aspetto una gara 2 difficile, lunga e combattuta”

Perugia Extra

Sir, Lorenzo Bernardi: “Mi aspetto una gara 2 difficile, lunga e combattuta”

Redazione sportiva
Condividi

Lorenzo Bernardi, allenatore Sir

PERUGIA – Dopo la domenica di riposo successiva a gara 1 dei quarti di finale, i Block Devils si sono prontamente rimessi in moto stamattina perché il ritmo della prima parte della post season non ammette cali ed all’orizzonte c’è già gara 2 mercoledì sera al PalaBanca di Piacenza alle ore 20:30. Con l’eccezione ovviamente di Mitic, ma con Matteo Paris in più nel motore, tutti a disposizione di Lorenzo Bernardi per preparare a dovere un match altrettanto se non più importante che può valere l’accesso alle semifinali scudetto. La serie dei quarti di finale è infatti al meglio delle tre ed espugnando il PalaBanca la Sir acquisirebbe immediatamente il passaggio del turno. È questo l’obiettivo di Birarelli e compagni che hanno al tempo stesso la consapevolezza che ad attenderli ci sarà una sfida particolarmente difficile e che quanto successo in gara 1 va subito messo da parte. Il primo atto della serie ha visto una sontuosa Perugia in campo, concentrata, determinata, convinta dei propri mezzi, lucida nella gestione dei colpi in attacco, mortifera dalla linea del servizio. Certamente ripetere la prova di sabato sera sarebbe importantissimo considerando che stavolta si gioca in casa di Piacenza e che la Lpr darà fondo a tutto quello che ha in corpo per riequilibrare la serie e portare tutto alla bella. Sotto l’aspetto tecnico i bianconeri con ogni probabilità punteranno ancora sul servizio che tanto ha dato in termini di punti e di pressione sabato scorso, ovviamente cercando al tempo stesso di contenere il numero degli errori diretti. Al resto dovranno pensare il muro perugino e tutta la fase break per contenere al meglio gli attaccanti della Lpr, in particolare l’opposto cubano Hernandez.

Sarà sfida dura e per cuori forti mercoledì sera a Piacenza. Lo sa bene Lorenzo Bernardi:
“Che partita mi aspetto mercoledì? Una partita molto difficile, lunga e combattuta anche dal punto di vista nervoso”, spiega il tecnico della Sir Safety Conad Perugia. “Piacenza è una squadra che sa esprimere un livello di gioco molto più alto di quanto fatto in gara 1 a Perugia, dove ci abbiamo ovviamente messo anche molto del nostro, e quindi mi aspetto una grande reazione da parte loro. Dobbiamo andare su sapendo che non si arrenderanno mai e che lotteranno su ogni palla. Da un punto di vista tecnico il nostro obiettivo è consolidare le cose che stiamo facendo bene e migliorare dove possiamo farlo. Ad esempio penso che a muro possiamo crescere ancora. Quanto è importante gara 2? Beh, vincere mercoledì è importante certamente, ma non va vissuta come un’ossessione. Dobbiamo andare a Piacenza pensando alla partita di mercoledì e concentrarci solo su quello che dobbiamo fare mercoledì così come abbiamo saputo fare molto bene sabato scorso”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere