CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sir inarrestabile anche in Champions League: a Mosca Block Devils vittoriosi 3 a 1

Perugia Pallavolo Sport Città

Sir inarrestabile anche in Champions League: a Mosca Block Devils vittoriosi 3 a 1

Redazione sportiva
Condividi

di Raffaello Agea

Mosca – Quinta partita del girone di Champions League per la Sir. Non decisiva per un passaggio al turno successivo, sostanzialmente già in cascina. Ma certo determinante per la conquista del primato nella pool E. Obiettivo per il quale serviva una vittoria da tre punti, certo alla portata di Perugia.

La partita di andata tra le mura amiche era andata via liscia, ma giocare in trasferta, in terra di Russia, non era la stessa cosa.

Forse questi non erano gli ingredienti di maggior interesse per la sfida. Negli occhi e nel cuore della squadra confermatasi regina della Coppa Italia appena tre giorni fa, bissando il successo dell’anno scorso, c’era ancora il meraviglioso film della due giorni di Bologna e di quella finale vinta con la caparbietà dei fuoriclasse.

Scorie positive, che rimarranno per lungo tempo tra i ricordi di tutti, soprattutto di Bernardi e dei suoi uomini. La festa, con l’ovvia moderazione per il mutato scenario, era poi proseguita lunedì in aeroporto, in aereo e addirittura sulla piazza Rossa (sui social si sono viste anche immagini di apparizioni sulla famosa location moscovita).

Distrazione o assenza di “pesi”? Probabilmente tutte e due. Ma a Mosca c’era da giocare una partita contro una squadra che non avrebbe mollato un centimetro, sicura com’era del suo secondo posto e che avrebbe provato a raggiungere la Sir a quota 12 punti.   

Scorie della festa

La Sir scende in campo con tutti i titolari. Segno che Bernardi vuole archiviare la pratica senza concedere nulla. Dall’altra parte il tecnico dei Russia praticamente rivoluziona la squadra rispetto all’andata. Una mossa azzardata? Probabilmente no, perché i moscoviti fanno sul serio, mentre è evidente che la testa e le … mani di De Cecco e soci stiano ancora accarezzando l’ultima coppa messa in bacheca.

Non ci sono strappi decisivi nel punteggio, ma il 75% in attacco di Leon (a segno 7 volte dalla prima linea) e il 56% di squadra degli ospiti, non fruttano consistenti fasi break. E’ il muro, con un solo vincente da parte dello stesso Leon, che stenta a decollare e a consentire invece un buon cambio palla ai padroni di casa.  

Mosca si attesta su una percentuale leggermente superiore in attacco (62%) e grazie alla diagonale che beneficia dell’apporto in attacco di Shkulyavichus (75%, con 8 punti e un un ace all’attivo), riesce a prevalere nel momento decisivo.

E’ proprio l’opposto russo a portare i suoi sul 22 – 10, siglando quello che forse sarà il punto decisivo. Completerà l’opera un concreto (ma si sapeva) Kooy, che grazie a due attacchi consecutivi da posto 4 andati a segno, siglerà gli ultimi due punti del set, fissano il punteggio sul 25 a 22.

Nel secondo set, però, la Sir comincia però a giocare da par suo.

Mosca cala in attacco, mentre i Block Devils crescono in modo esponenziale al servizio (5 ace nel parziale), mettendo comunque in affanno la ricezione avversaria.

Un po’ in affanno è anche la ricezione della Sir, che sulla velenosa jump flot di Sieeemschikov prende tre aces. Ma al servizio pesano i nove errori dei padroni di casa contro i quattro di Perugia.

Hoag avvicenda Lanza e si intravede la possibilità di un po’ di turn over.

L’attacco di palla bassa si mantiene a velocità di crociera dalla parte della Sir e quando Leon mura con successo un tentativo di pallonetto di Kooy che vale il + 4 (21 – 17), la Dinamo Mosca capitolerà. Leon ancora a segno in attacco sugli ultimi centimetri di campo e poi di nuovo vincente con il suo secondo ace del match, fisserà il punteggio sul 25 a 22.

La Sir di sempre fino alla fine

Per mettere ancora in chiaro come stanno le cose, dai nove metri c’è un’eccellente serie di Atanasijevic in avvio del terzo parziale. La serie propizierà gli attacchi vincenti di Hoag e di Leon per il + 4 della Sir (5 – 1).

Non è un break decisivo, ma con un filo di gas gli umbri riusciranno ad amministrare fino alala fine del frangente.

Per Mosca sarà solo l’attacco dei centrali ad impensierire un po’ la Sir, che dal canto suo è più che eccellente in ricezione, con un 50% di positiva e un 39% di perfetta.

Atanasijevic va a mille in attacco e con i suoi 8 punti impreziositi dall’ace del 21 – 16, in pratica mette i titoli di coda al set. Finirà 25 a 20, con il muro vincente di Seif a portare la Sir al set point, concretizzato da Hoag (subentrato a Lanza) con l’ultimo attacco.

Mosca si porta in vantaggio in avvio del quarto set (6 – 1), ma Perugia c’è.

Con tranquillità, senza strafare, gli uomini di Bernardi recuperano e allungano con decisione.

Leon viene prudenzialmente tenuto fuori dalla mischia, ma  Hoag non si fa pregare quando è chiamato in causa dal suo regista, confezionando anche due aces, uno di potenza e uno di precisione.

La partita non è certo una delle più avvincenti nel corso del quarto set, con i russi che si mantengono a contatto soprattutto grazie a Kooy, che certamente ci crede ancora, o quanto meno cerca di allungare il match.

Berezhko riporta i suoi a – 1 con un buon attacco (23 – 22), ma poi sbaglia al servizio. Kooy mette a terra da posto 4, annullando un match point (24 – 23), ma sull’insolito palleggio di Podrascanin, Atanasijevic chiuderà il match (25 – 23).

Pensando ancora alla coppa … e al campionato

Il miglior modo per festeggiare è confermarsi e raggiungere un altro traguardo. E se il pubblico del PalaBarton certamente attende i suoi beniamini a sfilare con la Coppa Italia in mano in occasione della prossima domenica di campionato, un po’ di festa i ragazzi della Sir l’avranno (ri)fatta anche oggi negli spogliatoi.

Una coppa ancora da vivere, ma anche un altro primato raggiunto. Già, perché ormai la Sir è irraggiungibile in vetta al girone E di Champions League e grazie a questa ulteriore conquista godrà di un piccolo vantaggio per la fase dei quarti di finale.

Alla fine è certo che per andare ancora avanti bisognerà giocare (e vincere) anche con le più accreditate. Ma intanto la pratica è archiviata nel migliore dei modi e la testa e il corpo potranno rituffarsi ancora al campionato.

La Superlega si vince ai playoff, ma arrivare primi nella regular season vorrebbe dire molto. Un molto che è alla portata della Sir e per il quale servirà non abbassare mai la guardia, anche nei momenti meno favorevoli.

Ma per questo basterà ancora una volta mettere in pratica gli insegnamenti della remuntada della finalissima di Coppa Italia.

Primo set

Out la pipe di Lanza: 1 – 0 Mosca.
Raddoppia Mosca con l’attacco da posto 2: 2 – 0 Mosca.
Accorcia la Sir con Podrascanin dal centro: 2 – 1.
Mosca ancora a + 2 con l’attacco vincente da posto 4: 3 – 1.
Out il servizio di Kooy: 3 – 2 Mosca.
Dopo l’attacco a segno di Mosca, 2 punti consecutivi di Leon in attacco e al servizio: 4 pari.
Mosca ancora a + 1, ma poi i russi sbaglia dai nove metri: 5 pari.
Atanasijevic d’astuzia in mani out: 6 – 5 Perugia.
Atanasijevic riporta la parità: 6 – 6.
Lanza non contrasta a rete: 7 – 6 Mosca.
Pipe vincente di Lanza: 7 pari.
Attacco al centro vincente dei russi: 9 pari.
Leon mette a terra dopo il tocco del muro: 10 – 9 Sir.
Invasione di De Cecco a rete: 10 pari.
Leon ancora a terra in diagonale: 11 – 10 Sir.
Sorpasso Mosca con due punti consecutivi di Bezrukov: 12 – 11 Mosca.
Ace dei russi, poi l’attacco di Bezrukov non passa: 13 – 11 Mosca.
Accorcia Leon in pipe: 14 – 13 Mosca.
Muro out di Podrascanin su Kooy: 15 – 13 Mosca.
Leon ancora a segno: 15 – 14 Mosca.
Out l’attacco in diagonale di Kooy: 15 pari.
Parità sull’attacco di Atanasijevic: 16 – 16.
Muro vincente di Leon: 17 – 16 Sir.
Attacco out di Mosca: 18 – 16 Sir.
Mani out di Shkulyavichus: 18 – 17 Sir.
Ennesimo diagonale vincente di Leon: 19 – 18 Sir.
Mani out di Berezhko: 19 pari.
Errore di Leon in ricezione 20 – 19 Mosca.
Leon murato ed è 21 – 19 Mosca.
Ricci vincente dal centro: 21 – 20 Mosca.
Shkulyavichus a segno in attacco: 22 – 20 Mosca.
Out il servizio di Shkulyavichus: 22 – 21 Mosca.
Muro out di De Cecco: 23 – 21 Mosca.
Accorcia Atanasijevic: 23 – 22 Mosca.
Kooy porta i suoi al set point: 24 – 22 Mosca.
Block out di Kooy ed il set è di Mosca: 25 – 22.

Secondo set

Tapin vincente di Leon: 1 – 0 Sir.
Block out di Shkulyavichus: 1 pari
Errore al servizio di Kooy: 2 – 1 Sir.
Ace di Atanasijevic: 3 – 1 Sir.
Indecisione Sir in appoggio: 3 – 2 Sir.
Atansjievic a segno: 4 – 2 Sir.
Errore al servizio di Leon: 4 – 3.
Pareggia Berzhko: 4 pari.
Out il servizio di Shkulyavichus: 5 – 4 Sir.
Shkulyavichus vincente in attacco: 5 pari.
Mani out di Lanza: 6 – 5 Sir.
In rete il servizio di De Cecco: 6 pari.
Kooy mette a terra: 7 – 6 Mosca.
Out il servizio di Shcherbinin, ma anche anche quello di Lanza e poi quello del palleggiatore di Mosca: 8 pari.
Out l’attacco di Shkulyavichus: 9 – 8 Sir.
Ace di Podrascanin con l’aiuto del nastro: 10 – 8 Sir.
Mani out di Shkulyavichus, poi errore al servizio di Mosca: 11 – 9 Sir.
Ace di Atanasijevic con la complicità del nastro: 12 – 9 Sir.
Shkulyavichus a terra da posizione centrale: 12 – 10 Sir.
Leon murato su palla staccata: 12 – 11 Sir.
Doppio ace di Sieeemschikov: 13 – 12 Mosca.
Leon murato, il videochallenge dice che: la palla è out: 13 pari.
Ricci a terra dopo il servizio di Leon che ritorna dalla parte di Perugia: 14 – 13 Sir.
Stessa azione e chiusura di Atanasiejvic: 15 – 13 Sir.
Out il servizio di Leon: 15 – 14 Sir.
Out anche servizio di Mosca: 16 – 14 Sir.
Mani out su Hoag: 16 – 15 Sir.
Out il servizio di Berezhko: 17 – 15 Sir.
Ace di De Cecco: 18 – 15 Sir.
Pallonetto di Kooy: 18 – 16 Sir.
In rete il servizio di Shcherbinin: 19 – 16 Sir.
Podrascanin riporta i suoi a + 3: 20 – 17.
Muro vincente di Leon sul tentativo di pallonetto di Kooy: 21 – 17 Sir.
Palla spinta al limite del fallo dei russi: 21 – 18 Sir.
Attacco out di Atanasjievic: 21 – 19 Sir.
Errore di Kooy al servizio: 22 – 19 Sir.
Muro vincente della Sir: 23 – 19.
Berezhko a segno in attacco: 23 – 20 Sir.
Ace di Sieeemschikov su Leon: 23 – 21 Sir.
Leon a segno in diagonale sugli ultimi centimetri di campo: 24 – 21 Sir.
Chiude Leon con l’ace: 25 – 21 Sir.

Terzo set

Primo punto per la Sir con Atanasijevic: 1 – 0.
A segno Sieeemschikov dal centro: 1 – 1.
Ancora Atanasijevic a segno: 2 – 1 Sir.
Hoag alza per Leon ed è 3 – 1 Sir.
Leon mette a terra sui 5 metri in diagonale: 4 – 1 Sir.
Hoag dalla seconda linea: 5 – 1 Sir.
Sieeemschikov ancora a segno dal centro: 5 – 2 Sir.
Indecisione in difesa della Sir: 5 – 3.
Primo tempo vincente di Ricci: 6 – 3 Sir.
Ace di Leon: 7 – 3 Sir.
Errore in battuta del cubano di Perugia: 7 – 4 Sir.
Attacco di Leon da seconda linea da zona 5: 8 – 4 Sir.
A segno i russi in primo tempo: 8 – 5 Sir.
Hoag a segno in diagonale: 9 – 5 Sir.
Hoag ancora vincente con attacco da zona 4: 10 – 5 Sir.
Mani out di Kooy: 10 – 6 Sir.
Block out di Atanasijevic11 – 6 Sir.
Tapin vincente di Atanasijevic: 12 – 6 Sir.
Errore al servizio di Hoag: 12 – 7 Sir.
Pipe vincente di Hoag: 13 – 7 Sir.
Stavolta la pipe di Hoag è fuori: 13 – 9 Sir.
Leon costretto ad attacca di sinistro è murato: 13 – 10 Sir.
Errore di Kooy al servizio: 14 – 10 Sir.
Sieeemschikov a segno dal centro: 14 – 11 Sir.
Errore al servizio di Sieeemschikov: 15 – 11 Sir.
Attacco di Atanasijevic out, non c’è tocco a muro: 15 – 12 Sir.
Out il servizio di Mosca: 16 – 12 Sir.
Servizio out di Della Lunga: 16 – 13 Sir.
Primo tempo vincente di Podrascanin: 17 – 13 Sir.
Attacco senza muro di Kooy a terra: 17 – 14 Sir.
Fallo di doppia di Kooy: 18 – 14 Sir.
Kooy a segno sulla parallela: 18 – 15 Sir.
Atanasijevic allunga ancora: 19 – 15.
Il nastro porta fuori il servizio di Podrascanin: 19 – 16 Sir.
Atanasijevic di mestiere sul muro avversario: 20 – 16 Sir.
Ace di Atanasijevic: 21 – 16 Sir.
Indecisione di Hoag in seconda linea: 21 – 17 Sir.
Ricci a segno in primo tempo: 22 – 17 Sir.
A segno Mosca da posto 2: 22 – 18 Sir.
Atanasijevic murato: 22 – 19 Sir.
Atanasijevic a segno sull’alzata di Colaci: 23 – 19 Sir.
Muro vincente di Seif: 24 – 19 Sir.
Kooy a segno in pipe: 24 – 20 Sir.
Chiude Hoag con l’attacco in diagonale: 25 – 20 Sir.

Quarto set

Hoag murato da Kooy: 1 – 0 Mosca.
Hoag attacca fuori: 2 – 0 Mosca.
Allunga Mosca in attacco: 3 – 1.
Ace di Sieeemschikov: 4 – 1 Mosca.
Invasione a rete di Hoag: 5 – 1 Mosca.
Mosca ancora a segno da posto 2: 6 – 1.
Errore al servizio di Sieeemschikov: 6 – 2.
Atanasijevic accorcia ancora: 6 – 3 Mosca.
Ace di Hoag in zona di conflitto: 6 – 4 Mosca.
Out l’attacco di Atanasijevic: 7 – 4 Mosca.
Errore al servizio dei russi: 7 – 5 Mosca.
Shcherbinin vincente dal centro: 8 – 5 Mosca.
Podrascanin a segno dal centro: 8 – 6 Mosca.
Atanasijevic mantiene Perugia a – 2: 9 – 7 Mosca.
Errore al servizio di Lanza: 10 – 7 Mosca.
Accompagnata di Sieeemschikov: 10 – 8 Mosca.
Hoag a segno in diagonale: 10 – 9 Mosca.
Errore al servizio di Podrascanin: 11 – 9 Mosca.
Atanasijevic vincente in diagonale: 11 – 10 Mosca.
Mani out di Atanasijevic: 14 – 13 Sir.
Muro vincente di Lanza: 15 – 13 Sir.
Berezhko a segno da posto 4: 15 – 14 Sir.
Atanasijevic di nuovo vincente: 16 – 14 Sir.
Palla tra muro e rete di Kooy: 16 – 15 Sir.
Atanasiejvic murato, non c’è invasione: 16 pari.
Hoag a segno in parallela da seconda linea: 17 – 16 Sir.
Ace di Della Lunga, ma c’è pestata di linea: 17 pari.
Errore di Pajak al servizio: 18 – 17 Sir.
Muro vincente di Ricci: 19 – 17 Sir.
Tapin vincente di Atanasijevic: 20 – 17 Sir.
Servizio vincente di Kooy: 20 – 19 Sir.
Errore in battuta di Kooy: 21 – 19 Sir.
Out anche il servizio di Atanasijevic: 21 – 20 Sir.
De Cecco a segno di seconda intenzione: 22 – 20 Sir.
Block out dell’opposto russo: 22 – 21 Sir.
Out il servizio di Mosca: 23 – 21 Sir.
A segno Berezhko in attacco: 23 – 22 Sir.
Errore di Berezhko al servizio: 24 – 22 Sir.
In campo l’attacco di Kooy: 24 – 23 Sir.
Podrascanin palleggia per Atanasijevic che chiude: 25 – 23 Sir.

DINAMO MOSCA – SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA 1-3 (25-22, 21-25, 20-25, 23-25)

DINAMO MOSCA: Bezrukov 4, Shkulyavichus 16, Sieemshchikov 12, Shcherbinin 6, Kooy 15, Berezhko 9, Kabeshov (libero), Pajak, Kruglov. N.e.: Baranov (libero), Boldyrev, Ostapenko, Markin, Eremin. All. Brianskii, vice all. Chernyi-Chutchev.

SIR COLUSSI SICOMA PERUGIA: De Cecco 3, Atanasijevic 23, Podrascanin 6, Ricci 6, Leon 17, Lanza 3, Colaci (libero), Hoag 9, Della Lunga, Seif 1. N.e.: Galassi, Piccinelli (libero), Hoogendoorn. All. Bernardi, vice all Fontana-Caponeri.

Arbitri: Jan Krticka – Laszlo Adler

I numeri – MOSCA: 22 b.s., 7 ace, 30% ric. pos., 11% ric. prf., 53% att., 5 muri. PERUGIA: 15 b.s., 10 ace, 47% ric. pos., 19% ric. prf., 53% att., 6 muri.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo