CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, è stata dura ma la vittoria è arrivata: la rincorsa e lo sprint

Pallavolo Sport Extra

Sir, è stata dura ma la vittoria è arrivata: la rincorsa e lo sprint

Redazione
Condividi

La Sir esce vittoriosa dal PalaValentia

VIBO VALENTIA – Al Palavalentia vince Perugia. Una vittoria conquistata con gran carattere, in rimonta. Prima avanti Vibo, poi il pareggio, poi Vibo, poi il pareggio e infine il sorpasso, o meglio la vittoria. L’avevamo presentata molto bene questa partita ieri e uno dei punti su cui c’eravamo soffermati riguardava la tifoseria. Nessun seggiolino vuoto, palazzetto stracolmo, gremito in ogni angolo, cori e boati a sostegno dei locali. Soltanto venti i supporter che hanno accompagnato il team del presidente Gino Sirci in questa trasferta, la più lunga del campionato. Comunque ottimo il rapporto fra le due tifoserie. Prima dell’inizio della partita a uno degli ex di questa gara, Buti. Uno degli ex, perchè l’altro è Barone.

Un’analisi Quasi due ore e mezza di gioco occorrono alla Sir Safety Conad Perugia per espugnare un gremito Pala Valentia e conquistare la quinta vittoria consecutiva in SuperLega. Come tre giorni fa con Ravenna, occorre il tie break ai Block Devils per avere ragione della coriacea formazione calabrese che va avanti due volte (1-0 e poi 2-1) prima di subire la reazione della squadra di Boban Kovac che di rabbia e di tecnica capovolge la situazione e porta a casa due punti che attestano Perugia al terzo posto in classifica alle spalle della capolista Civitanova e di Modena. Ancora una volta prova a corrente alternata di Birarelli e compagni (seguiti a Vibo da una ventina di fedelissimi Sirmaniaci) che giocano a tratti una pallavolo stellare con il servizio, il muro e l’attacco che girano a mille, salvo poi calare di intensità e precisione un po’ in tutti i fondamentali in altri momenti della contesa. È un po’ il leitmotiv di questo inizio di campionato nella metà campo bianconera e, se questo da un lato è giustificabile dal poco tempo di “assemblaggio” avuto a disposizione, dall’altro porta ad amnesie in campo che costano come stasera, al netto della bella prestazione di Vibo, punti preziosi. Rimane, questo va detto, di nuovo una bella reazione caratteriale del gruppo perugino che ha saputo trovare determinazione e grinta nel momento più difficile nonché il quinto successo di fila e lo zero nella casella delle sconfitte. Ma certamente la squadra può e deve crescere. Nel catino del Palavalentia Kovac (partito inizialmente con Della Lunga titolare e che ha dato ampio spazio durante la gara a Mitic) trova quattro giocatori in doppia cifra ed alcune prestazioni individuali di rilievo. Best scorer Ivan Zaytsev autore di 25 punti a referto con 22 attacchi vincenti (56% di positività) e 3 muri. Ma benissimo anche Podrascanin (18 punti, 4 muri ed una serie al servizio da paura nel secondo set) e concreti i martelli Berger (16 punti con 5 ace) e Russell (16 punti anche per l’americano uscito alla grande specialmente nel tie break). In generale prova corposa di squadra al servizio ed a muro (12 punti a testa nei due fondamentali) che però non è bastata per fare bottino pieno. Adesso per la Sir una settimana corta di lavoro per preparare al meglio il primo dei tre scontri diretti consecutivi serviti dal calendario. Sabato 29 ottobre infatti si comincia con la trasferta (la seconda consecutiva) in quel di Trento. Si gioca alle ore 18:15 con diretta Raisport 1. Poi a seguire Modena in casa e Civitanova fuori.

La partita  Primo punto del match firmato Ivan Zaytsev, autore anche di una diagonale dai tre metri (2-2) e del 4-3. Mani fuori su attacco di Berger e si va sul 6-4. Inizio partita con Vibo avanti, di poco ma avanti. Lo Zar tiene vivo il punteggio, per la Sir, e d’astuzia accorcia 9-7. Birarelli va con la sua maledetta e non perdona facendo un ace ai danni di Vibo: 9-8. Bagher rovesciato di De Cecco per Della Lunga: arriva il punto del 12-10. Si va sul 13-10 per Vibo Valentia, ma Podrascanin accorcia schiacciando a terra il pallone 13-11. Diagonale lunga di Berger (14-12), ma i calabresi con un break segnano un +4 (16-12). Perugia si mostra in difficoltà in ricezione e Kovac chiama il time out. Ace di Berger (17-14). Cambi nella formazione di casa per aumentare copertura difensiva, visto che gli umbri sembravano essere tornati in campo più aggressivi di prima. Tabellone sul 18 a 16, e dalla linea dei nove metri va Birarelli. Il muro di Podrascanin segna il meno uno sul punteggio (18-17). Time out dunque chiesto dalla panchina locale. Trenta secondi di sosta per spezzare il ritmo alla Sir. Si riparte con la battuta di Birarelli, ma Perugia torna sul meno due (19-17). Un’infrazione dubbia riporta Vibo avanti di 4 punti, ma Zaytsev non ci sta e riporta i suoi sul meno tre superando con facilità la linea difensiva calabrese (21-18). Dominio non incontrastato ma tangibile da parte della Tonno Calliope. Perugia apparentemente stanca. Kovac chiama time out sul 23-18. Ci prova il Potke con il muro: 23-20, ma Vibo conquista il set point sul 24-20. La Tonno Calliope vince il primo set 25-21 in maniera meritata.

Secondo set iniziato con due cambi per i perugini. Russel in campo e Mitic uguale. Tosi nel ruolo ‘libero’. Umbri avanti 2-1, con Birarelli e Mitic fra i più concreti. Out l’attacco di Barreto Silva (2-3) e poi, finalmente, Russell: 4-4. Va Zaytsev violento dalla battuta ma palla fuori, nonostante il video check chiesto dalla panchina perugina. E’ lo stesso Zaytsev che pareggia di nuovo sul 5-5. La Sir si porta in avanti con Podrascanin (6-5). Vibo ritrova il punto del pari, ma Barreto sbaglia la battuta finendo sulla rete e Perugia va sul +1. Attacco degli uomini di Kovac, ma l’ottima ricezione di Vibo mette in ottime condizioni Diamantini per fare punto. 9-7 per i Devils. Perugia nel frattempo prende il largo (14-10). Alza la saracinesca Berger: murato e 13-19. La mette a terra il Bira e si va sul 13-20. Bravo Kovac a variare gli interpreti e l’ace del Potke segna sul tabellone 13-21. Ancora un altro punto per la Sir: Berger per il 13-22. Egemonia Block Devils: la Sir vince il set 25-13 passeggiando su Vibo in questo momento della gara.

E’ parita al Palavalentia, (1-1). L’ace di Berger sigla 1-3. Poi out l’attacco dell’ex Barone: 1-4. Free ball Perugia: Marko Podrascanin per il 2-5. Attacco vincente del Potke (9-9) e smash vincente di Zaytsev: break Perugia (10-12). Scatenato lo Zar firma l’11-13 picchiando forte al Palavalentia. Da qui però inizia la reazione di Vibo. Time out di Kovac sul 16-14 dunque. Mitic di prima intenzione dopo la sassata al servizio di Russell: 16-16. E ancora avanti la Sir con un ace di Russell: 16-17. 20-21, Perugia avanti con il muro di Berger e l’errore di Vibo. Poi palla a terra dello Zar: 21-22. Finale terzo set più che combattuto: 23-23. Annullata la prima palla set a Vibo: 24-24. Ai vantaggi ha la meglio Vibo Valentia: 26-24.

Nel quarto set Perugia si porta subito avanti con lo smash di Berger: 1-2. Muro a tre di Perugia per il pari (3-3). Mani out su primo tempo del Potke: 4-4 e poi arriva il break dei Block Devils con l’attacco dello Zar: 4-5. Russell sigla il 6-8, avanti Perugia convintamente visto che lo Zar da posto 2 fa 6-9. Arriva anche l’ace di Dragonball Berger (7-11) e si concede pure il bis (7-12). Vibo non lascia perdere e sull’11-13 Kovac chiama il time out per cercare di non far reagire i calabresi. Finisce out l’attacco di Vibo: 12-16. Bordata in diagonale dello Zar: 13-17  ancora un punto di Birarelli: 14-18. Prende fiducia in questo momento la squadra perugina. Time out Vibo sul 15-19, dopo il punto di Russell in pipe. Arriva il punto del Potke: 17-22. E con l’ace di Birarelli si va sul 17-23. Si va al tie break. Il quarto set termina 19-25 per la Sir.

Vittoria al tie break  Tie break, 2-2. La Sir in rimonta non vuole cedere a Vibo. Primo punto del tie break è di Perugia: 0-1 con Russell. Punto del Russell ma grande difesa del Potke: 2-5 e poi ace di Russell, visto dal videocheck: 2-6. Di potenza il Potke, al 16° punto personale, fa 3-7. Vincente l’attacco di Berger: 5-8 al cambio campo. Muro a 3 di Perugia e 5-9. Zaytsev da posto 4 asfalta la difesa di Vibo: 6-10. E poi il muro dello Zar porta la Sir sul 6-11. L’austriaco Berger fa 6-12 con il quinto ace personale della partita. Vibo in difficoltà e Perugia verso la vittoria. Zaytsev chiude uno scambio combattuto 7-13. Russell chiude il match sul 9-15. Vittoria sofferta al tie break dei Block Devils contro una coriacea Vibo Valentia. Quinto successo per i bianconeri in SuperLega.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere