CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, domani gara 1 contro Piacenza: “Ora si fa sul serio”

Pallavolo

Sir, domani gara 1 contro Piacenza: “Ora si fa sul serio”

Redazione
Condividi

Momento di gioia per la Sir

PERUGIA – Dopo la bella vittoria di mercoledì in Champions per 3-1 con Ankara, che ha permesso ai bianconeri di chiudere al primo posto nel proprio girone, e con in tasca già il biglietto per la Final Four di Roma, per la Sir Safety Conad Perugia sono già all’orizzonte le emozioni della post season della Superlega.

La prima dei play off Domani sabato 4 marzo, al PalaEvangelisti alle ore 20:30, Birarelli e compagni ospitano Piacenza per gara 1 dei quarti di finale e per un match, in una serie al meglio delle tre, subito di capitale importanza per il cammino nei playoff della formazione di Lorenzo Bernardi. E Perugia ci arriva al meglio. Ci arriva dopo una serie di buone prestazioni nelle ultime giornate di campionato. Ci arriva con la convinzione derivante dalla prova robusta di mercoledì sera contro la squadra turca di Boban Kovac. Un match quello di Champions che ha visto una Sir straripante in attacco ed al servizio, una Sir capace di offrire spettacolo ed al tempo stesso di essere concreta ed efficace. È vero che il match, dal punto di vista del risultato, aveva una importanza relativa essendo i bianconeri già sicuri del primo posto prima di scendere in campo, ma l’impressione avuta è quella di una squadra in salute e pronta a giocarsi tutte le proprie carte nella corsa al tricolore.

“Adesso accantoniamo la Champions League – spiega il veterano di Perugia (quattro stagioni sotto le volte del PalaEvangelisti) Simone Buti – e di tuffiamo nei playoff scudetto. E sotto questo aspetto credo che la vittoria e la prestazione dimercoledì siano molto importanti perché vincere aiuta a vincere. Domani dobbiamo entrare in campo concentrati e toglierci qualche sassolino dalla scarpa che i nostri avversari ci hanno messo, ahimè, qualche tempo fa”. Ci sarà ancora il calore del pubblico perugino a fianco della squadra. Un pubblico che può diventare un fattore per Perugia nella post season per rendere i PalaEvangelisti un vero e proprio fortino. “La gara di mercoledì – dice Aleksandar Atanasijevic – è stata una buona prova generale per domani quando avremo una partita che invece conta parecchio. Adesso comincia il bello, cominciano i playoff dove non si può sbagliare e dove bisogna sempre giocare al 100%. Arriva Piacenza, una squadra tosta contro cui abbiamo già perso quest’anno in casa. Penso però che con i nostri tifosi e con il palazzetto pieno come è sempre stato quest’anno possiamo vincere”.

Piacenza Arriva Piacenza, come dice Magnum. Una Piacenza che espugnò l’impianto di Pian di Massiano a gennaio nei quarti di finale di Coppa Italia, mentre nelle due sfide di campionato si imposero sempre i Block Devils. Una Piacenza che ha nella colonia cubana Hierrezuelo-Hernandez-Marshall il pericolo pubblico numero uno, ma che è squadra completa, coriacea, ben allenata e forte.
Per i Block Devils subito un banco di prova di quelli tosti. Ma questi sono i playoff scudetto, un campionato nel campionato con i migliori interpreti a livello mondiale. E questi saranno da qui in avanti i durissimi ostacoli da superare se Perugia vuole recitare un ruolo importante in questa post season.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere