CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, da Padova arriva Alexander Berger

Pallavolo Sport Extra

Sir, da Padova arriva Alexander Berger

Alessandro Minestrini
Condividi

17ª giornata Campionato Italiano di pallavolo maschile Serie A1 SuperLega UnipolSai 2015/16. PalaEvangelisti Perugia, 10.02.2016

PERUGIA – Chiude il reparto degli schiacciatori la Sir Safety Conad Perugia. E lo chiude portando al PalaEvangelisti il capitano della nazionale austriaca Alexander Berger.

Il posto quattro nato ad Aichkirchen il 27 settembre del 1988 si aggiunge al confermato “Spider” Russell ed agli altri nuovi acquisti Zaytsev e Della Lunga per fornire a Boban Kovac ogni possibile tipo di soluzione tecnico-tattica e grande intercambiabilità in banda.

Arriva dalla Tonazzo Padova Berger dopo essere stato una delle più piacevoli rivelazioni della scorsa SuperLega con 274 punti totali, quasi il 30% di ricezione perfetta, quasi il 45% di positività offensiva, 17 ace e 27 muri vincenti. Ma oltre ai crudi numeri, peraltro molto positivi, il martello austriaco si è fatto apprezzare dal pubblico italiano per il suo ruolo di uomo d’ordine in mezzo al campo, per qualità mentali e grande temperamento ed agonismo.

È atleta esperto Berger, cresciuto inizialmente nel Supervolley Wels e diventato giocatore di rango con il passaggio nel 2009 (anno in cui fa anche il suo ingresso nella nazionale maggiore) al Tirol Innsbruck, formazione di punta in Austria con la quale in cinque stagioni ha conquistato quattro titoli nazionali, una Coppa d’Austria ed il Torneo Mevza nel 2011-2012. Nel 2014-2015 il passaggio nella Ligue 1 francese al Nantes Rezé Métropole Volley prima del passaggio, appunto lo scorso anno, nella SuperLega italiana.

È raggiante Alexander (attualmente impegnato proprio con la nazionale austriaca ed in partenza per la Slovenia) dalla nuova avventura in bianco e nero che lo aspetta:

“Sono felicissimo di essere un giocatore di Perugia! Quando ho ricevuto la chiamata della Sir non ci dovuto pensare molto perché arrivo in una società molto seria ed ambiziosa ed in una squadra davvero forte, che lo scorso hanno ha fatto un campionato fantastico e che ha un pubblico caldo e passionale. Oltretutto volevo fortemente rimanere in Italia perché la gente qui ama lo sport e soprattutto c’è molto entusiasmo intorno alla pallavolo. E credo che alla fine è proprio questo che dà maggiore soddisfazione ad uno sportivo”.

È un atleta ormai nel pieno della maturità fisica e tecnica Berger. E sa bene di poter essere un acquisto prezioso per i Block Devils:

“Perugia è una squadra di altissimo livello con molti grandi campioni. Penso ad esempio ad Atanasijevic o Zaytsev, tanto per citarne solo due tra i tanti. Credo di poter portare, sia a livello tecnico ed atletico che sotto il profilo caratteriale, un buon contributo alla squadra. Non vedo l’ora di cominciare!”.