CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sir, colpaccio numero due: dopo Ivan Zaytsev arriva anche Marko Podrascanin

Pallavolo Sport Extra

Sir, colpaccio numero due: dopo Ivan Zaytsev arriva anche Marko Podrascanin

Alessandro Minestrini
Condividi

PERUGIA –  28 anni, 203 centimetri e 2268 punti assestati in Italia, questi i numeri del centrale serbo Marko Podrascanin, nuovo grande acquisto della squadra perugina.
Dopo otto stagioni trascorse con la Lube Volley, “Potke” Podrascanin ha deciso di cambiare per trovare nuovi stimoli, come lui stesso ha dichiarato nell’arrivo a Perugia: «Ho motivazioni altissime e non potrebbe essere altrimenti, perché ho firmato per Perugia, una squadra ed una società in grande crescita, un team che ha fatto due finali scudetto negli ultimi tre anni. Mi serviva cambiare e trovare nuovi stimoli sono molto molto contento. Ci sono tanti giocatori che conosco bene e credo di aver fatto un’ottima scelta ed un passaggio importante per la mia carriera».
Una lunga carriera la sua con esordio a Corigliano nella stagione 2007-2008, anche come avversario della Sir, ma sempre apprezzato dai tifosi perugini per qualità tecniche e correttezza in campo.

La famiglia dei Block Devils, i bianconeri del PalaEvangelisti, si allarga dunque aggiungendo un posto sotto rete per il campione Podrascanin, connazionale ed amico dello schicciatore ‘Magnum’ Atanasijevic, del direttore sportivo Vujevic e del tecnico Kovac.

I Sirmaniaci sono pronti ad accogliere il loro nuovo centrale, il campione serbo che darà filo da torcere agli avversari nella prossima stagione, in quel palasport adorato da tutti i giocatori:
«Ci sono un pubblico ed un ambiente davvero caldi – ha commentato Podrascanin -, una città che segue tantissimo la pallavolo, un entusiasmo che è molto importante per noi giocatori. Al palazzetto ho giocato tante volte contro la Sir con la Lube, ho vissuto sulla mia pelle quanto è difficile giocare al PalaEvangelisti da avversario».

Sognando ad occhi aperti la nuova stagione, ma restando con i piedi ben ancorati a terra, l’atleta sa benissimo che bisognerà procedere per gradi, un passo alla volta, dalla Supercoppa Italiana (suo primo appuntamento ufficiale con la Sir) fino alle partite del campionato stesso.

Per l’allenatore non sarà sicuramente difficile mettere insieme la nuova squadra, i tifosi sono già pronti per la nuova emozionante stagione al PalaEvangelisti.

Cecilia De Angelis