CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sipario Umbria, in platea con il Teatro Stabile dell’Umbria

Eventi Cultura e Spettacolo Varie Marsciano Todi Deruta Trasimeno Extra Città

Sipario Umbria, in platea con il Teatro Stabile dell’Umbria

Francesca Cecchini
Condividi

'Coriolano' (foto dal sito TSU)

SIPARIO UMBRIA – Il programma della settimana dal 6 al 12 febbraio. Informazioni e prenotazioni: Botteghino Telefonico Regionale 075.57542222 – www.teatrostabile.umbria.it.

Lunedì 6 febbraio al Teatro dell’accademia di Tuoro sul Trasimeno (ore 21) e martedì 7 febbraio al Teatro Concordia di Marsciano (ore 21) Ma che razza di Otello?

Marina Massironi (fotografia ufficio stampa TSU)

Marina Massironi (fotografia ufficio stampa TSU)

Se a raccontarci l’Otello è Shakespeare, è una tragedia. Se ce la racconta Verdi in musica, è un melodramma. Se a raccontarla è un’attrice comica del calibro di Marina Massironi, la fosca vicenda del Moro diventa un’esilarante cavalcata fra passioni e intrighi del Cinquecento e dell’Ottocento, con inaspettate e pungenti irruzioni e divertenti cortocircuiti con l’attualità. La riscrittura si avvale della narrazione per ripercorrere in modo ironico la storia dell’impresa verdiana, la musica dal vivo ripropone arie, recitativi e fantasie di temi per un trio di musicisti che evoca i colori dell’orchestra. Marina Massironi restituisce al pubblico il triangolo Otello-Iago-Desdemona con umorismo sottile e spiazzante per un’ora e mezza di parole, musica, risate e pensieri. Scheda: testi di Lia Celi, con Marina Massironi, Fabio Battistelli (clarinetto), Augusto Vismara (violino), Neruda (pianoforte), regia di Massimo Navone, produzione mdspettacoli.

Domenica 12 febbraio alle ore 21 al Teatro Caporali di Panicale Coriolano.

'Coriolano' (foto dal sito TSU)

‘Coriolano’ (foto dal sito TSU)

La Roma descritta da Shakespeare, nel Coriolano, è sconvolta da conflitti che sfiorano la guerra civile e i cittadini romani che rivendicano i loro diritti sono blanditi da alterni populismi, da un lato i patrizi che con il loro paternalismo tendono a nascondere gli abusi perpetrati dal senato, dall’altro i tribuni della plebe, veri e propri professionisti della politica preoccupati di mantenere la loro presa sulla massa che li ha eletti. Coriolano, il protagonista, è sincero, è un eroe militare, ma è anche apertamente un nemico del popolo, è un convinto nemico delle conquiste sociali ottenute dalla plebe e appena ne ha occasione vomita il suo disprezzo ed il suo odio per questa masnada di voltafaccia pronti a divinizzare il giorno prima e a condannare il giorno dopo. Scheda: di William Shakespeare, con Marco Maccieri (nel ruolo di Coriolano), Luca Cattani, Giusto Cucchiarini, Cecilia Di Donato, Marco Merzi, Valeria Perdonò, regia di Marco Plini, produzione MaMiMo. Workshop: per l’occasione sabato 11 febbraio, dalle ore 14 alle 19, si terrà un workshop teatrale con Marco Maccieri (Informazioni, costi e iscrizioni: 327.9923665).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere