CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sipario Umbria, gli spettacoli in scena questa settimana

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Assisi Marsciano Todi Deruta Narni Orvieto Amelia Extra Città

Sipario Umbria, gli spettacoli in scena questa settimana

Francesca Cecchini
Condividi

foto di Diana Andreea Ilies

Gli spettacoli in scena dal 13 al 19 febbraio

Giovedì 16 febbraio alle ore 21.15 al Teatro Lyrick di Assisi Il borghese gentiluomo.

il-borghese-loc

La trama de Il borghese gentiluomo è lineare e semplice: un ricco borghese, il signor Jourdain, sogna di diventare nobile, tra persone prive di autentiche qualità come adulatori e scrocconi, che lo raggirano e assecondano la sua follia, pur di ottenerne un guadagno. È circondato dal maestro di musica, di ballo, di scherma, di filosofia. La trama si arricchisce delle rivalità tra i diversi maestri che scroccano denaro a Jourdain e ciascuno di loro ritiene e predica che la propria arte, la propria scienza, è il fondamento primo dell’esser un gentiluomo. A questi si contrappone la moglie, donna estremamente pratica e razionale che cerca di farlo rinsavire. Alla coppia dei Jourdain se ne aggiunge una secondaria, i rispettivi servitori dei due coniugi: la servetta Nicoletta, simpatica e coraggiosa, e Coviello, innamorati tra di loro. Ne nasce una farsa, chiassosa e colorata, tipica del teatro comico: quella del Gran Turco. Coviello, vestito da turco e parlando un turco maccheronico, si presenta a Jourdain e gli fa credere che il figlio del Gran Turco, di lignaggio reale, è qui per sposare Lucilla, la figlia di Jourdain. Jourdain, lusingato dalle promesse di nobiltà, cade nel tranello e ne nasce un fragoroso balletto-farsa. Di fronte all’ennesimo rifiuto del ‘borghese’ di dare in sposa sua figlia al non nobile ragazzo che ama, tutti d’accordo gli giocano la beffa finale e anche la moglie che, pur criticandolo aspramente lo ha sempre protetto, gli si schiera contro lasciandolo definitivamente solo nella sua folle utopia. Al termine della vicenda Jourdain continuerà a sognare tutto quello che non potrà mai avere, come succede ai grandi personaggi comici del teatro di Molière. Come l’avaro, come il malato immaginario, come l’ipocrita Tartufo, anche questo borghese che sogna di diventare un gentiluomo è, nella cultura letteraria europea, un archetipo: è il modello esemplare e imprescindibile del nuovo ricco, dell’arrampicatore sociale, dell’ambizioso che pretende di comprare col denaro quei meriti e quei titoli che non avrà mai. Scheda: di Molière, regia di Armando Pugliese, con Emilio Solfrizzi, Viviana Altieri, Anita Bartolucci, Fabrizio Contri, Cristiano Dessì, Lisa Galantini, Simone Luglio, Elisabetta Mandalari, scena Andrea Taddei, costumi di Sandra Cardini. Prenotazioni: 075.8044359 – www.teatrolyrick.com

Venerdì 17 febbraio alle ore 21.15 al Teatro Concordia di Marsciano La bottega del caffè.

foto di Diana Andreea Ilies

foto di Diana Andreea Ilies

Uno spettacolo piacevole e contemporaneo che ci delizierà con un intreccio leggero e ironico. Descrive il mal di gioco, incarnato nel giovane Eugenio che vorrebbe smettere ma non ci riesce, e ci mette in guardia dagli affetti che esso ha non solo sugli stessi giocatori ma sui loro familiari, sugli amici e perfino sui nemici. Si giochi per evadere, per sentirsi forti, per accumular fortuna o per prevaricare. Si giochi anche per semplice noia, purché si giochi… e a chi spetta salvare capre e cavoli? Agli amici con giudizio e buon cuore. Ridiamo, allora, della disgrazia altrui ma ricordiamoci delle nostre risate, saranno quelle che ci salveranno. Scheda: di Carlo Goldoni, con Maria Rachele Ceccarini, Fabio Cintia, Nicola di Filippo, Fabio Furiosi, Valentina Pippi, Emilio Rosolia, Paolo Salvucci, Federico Sisani, Monica Tota, scenografia di Emilio Rosolia e Claudio Massimo Paternò. Prenotazioni: 075.5721238 – 347.0798353 – 389.8877106 – info@microteatro.it

Venerdì 17 febbraio alle ore 21.15 al Teatro Bertolt Brecht di Perugia Il rigore più lungo del mondo.

foto dal sito Fontemaggiore

foto dal sito Fontemaggiore

Appassionato di calcio, nello spogliatoio (letterario) di Osvaldo Soriano ci sono decine di personaggi “imperfetti” che giocano partite senza fine, contro un avversario e contro la vita. Persi tra sogni di improbabili successi, incarnando il desiderio di rivincita contro un destino gramo. E qui, il calcio -mondo “virile e sciocco”- , diviene metafora della presuntuosa grandezza e dell’amara miseria. Un mondo di perdenti vestiti con i panni del sogno. Il racconto del “rigore” cerca di risalire all’essenza della narrazione, intesa come forma primordiale di comunicazione. Non una messa in scena del racconto ma un “colloquio” diretto con e verso gli spettatori /interlocutori capace di coinvolgere e appassionare. Il teatro scaturisce dall’interpretazione di questa esperienza, a cui lo spettatore è portato ad associarla per affinità o per retaggio culturale. Scheda: tratto da un racconto di Osvaldo Soriano, con Fausto Marchini. Prenotazioni:  Fontemaggiore tel. 075.5286651 – 075.5289555 – www.fontemaggiore.it

Domenica 19 febbraio alle ore 17 al Teatro Mancinelli di Orvieto Tipi (recital comico-antropologico).

ciufoli-tipi

Roberto Ciufoli in una cavalcata che ci porta ad analizzare e scoprire i lati più nascosti ed esilaranti dell’essere umano. Che non siamo tutti uguali è scontato. Che ognuno di noi abbia anche indoli e predisposizioni diverse, anche. Quello che non è affatto scontato è il modo di rappresentare tutte queste sfumature: nel suo show il grande mattatore lo fa in maniera esemplare, catturando le diverse sfaccettature di uomini e donne e ironizzando su abissali differenze che li contraddistinguono. Scheda: testi e regia Roberto Ciufoli, vocalizzazioni David Barittoni. Prenotazioni: 0763.340493 – info@teatromancinelli.it

Sabato 18 (ore 21.15) e domenica 19 febbraio (ore 17.15) al Teatro Franco Bicini di Perugia Il letto ovale. Una commedia del teatro brillante inglese dal ritmo incalzante e piena di equivoci, sorprese, bugie (dalle gambe corte).Un letto ovale fa da sfondo a situazioni esilaranti di cui sono protagoniste varie coppie non propriamente regolari. A portare ulteriore scompiglio nella vicenda, è una scrittrice di grande successo, molto amata dai giovani lettori, che può cambiare le sorti economiche della casa editrice di proprietà di due tra i protagonisti maschili, ma ad una condizione… Scheda: commedia in due atti di R. Cooney e J. Chapman, con la Compagnia del Canguasto, regia Mariella Chiarini. Prenotazioni: 075.5726047 – info@teatrofrancobicini.it 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere