giovedì 29 Luglio 2021 - 14:09
21.8 C
Rome

Sicurezza, rinnovato il ‘Patto per Perugia’: più agenti e videosorveglianza

E' stato rinnovato giovedì mattina alla presenza del sottosegretario all'Interno Nicola Molteno: in Umbria dieci agenti in più

PERUGIA – E’ stato rinnovato giovedì mattina alla presenza del sottosegretario all’Interno Nicola Molteni, il ‘Patto per Perugia sicura’ sottoscritto nel 2008 e già prorogato nel 2011, 2013, 2015 e 2017. Si andrà quindi ora avanti anche per il 2021 e 2022, con 70 mila euro totali (35 mila all’ anno) riservati alle azioni da intraprendere, in relazione “all’evoluzione del contesto ed alle mutate esigenze della città”. In Umbria, ha annunciato Molteni, arriveranno a luglio dieci agenti di polizia (cinque a Perugia e altrettanti a Terni) per potenziare gli organici e dare un messaggio di controllo del territorio, di prevenzione e di attenzione.

Novità Verifica semestrale sullo stato di attuazione degli obiettivi prefissati attraverso una cabina di regia in Prefettura, potenziamento dei sistemi di videosorveglianza, costante attività di controllo e mirati servizi di vigilanza in centro storico, dialogo con i cittadini e con le comunità di immigrati per monitorare gli episodi di intolleranza e di discriminazione sono le novità contenute nell’atto firmato dal prefetto di Perugia Armando Gradone, dal sindaco Andrea Romizi, dal presidente della Provincia Luciano Bacchetta e dalla presidente della Regione Donatella Tesei.

Criminalità Nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, convocato per l’ occasione, sono state così esaminate anche le principali problematiche del territorio. “Ho sottoscritto con grande orgoglio questo rinnovato patto per la sicurezza di Perugia – ha detto Molteni – che è la rappresentazione dell’ eccellente lavoro di sinergia e di collaborazione tra enti istituzionali e polizie di stato e locali che vedono il tema della sicurezza urbana come fattore di lavoro e di collaborazione che viene messo a disposizione del territorio per alzare i livelli di attenzione rispetto ai fenomeni di degrado e criminalità. Il ministero dell’ Interno, ponendo il sigillo a questo patto, vuole quindi essere non solo partner formale ma anche sostanziale”. Altro tema evidenziato dal sottosegretario quello del Fondo legato alla sicurezza urbana a disposizione presso il ministero dell’ Interno, ” da 15 milioni di euro, che sarà potenziato a 25 milioni, a disposizione dei bisogni di sicurezza urbana degli amministratori e a breve partirà un fondo per il 2021 (27 milioni) e 2022 (36) per la videosorveglianza”.

Agenti Provincia “Anche la Provincia di Perugia, tramite il suo Corpo di polizia locale sarà a disposizione del ‘Patto per Perugia sicura’ sottoscritto dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza coordinato dal prefetto Armando Gradone che ringrazio per la sensibilità e l’operatività mostrata rispetto a un tema particolarmente sentito dai cittadini e che vedrà messe in campo le tecnologie più avanzate”, ha dichiarato il presidente Luciano Bacchetta. Il quale ha spiegato che “l’utilizzo della videosorveglianza e la realizzazione di un collegamento in fibra ottica, consentirà alla polizia di Stato e alla guardia di finanza e alle forze dell’ordine di monitorare la situazione in termini di ordine pubblico con particolare attenzione al centro storico della città. La Provincia farà la sua parte nella consapevolezza che proprio dall’unione delle forze si può raggiungere l’obiettivo indicato”.

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi