CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Si sente male durante il derby tra Perugia e Ternana: muore sotto gli occhi della moglie. Malore anche per lei: è in rianimazione

EVIDENZA Cronaca e Attualità Extra

Si sente male durante il derby tra Perugia e Ternana: muore sotto gli occhi della moglie. Malore anche per lei: è in rianimazione

Redazione sportiva
Condividi

Sanitari prestano soccorso al tifoso (foto Cerquiglini)

PERUGIA – Non c’è stato nulla da fare per il tifoso, un 62 enne di Gualdo Cattaneo, Osvaldo Neri, colto da arresto cardiaco intorno al 35′ minuto del secondo tempo mentre si trovava sulla gradinata dello stadio “Renato Curi”. I sanitari hanno eseguito per circa mezz’ora il massaggio cardiaco anche attraverso un defibrillatore all’uomo che ha accusato il malore. Tutto questo mentre la moglie, al suo fianco, osservava la scena impietrita. A sua volta, la donna si è sentita male ed è stata ricoverata in rianimazione. Impietriti anche i nipoti della vittima, pure loro presenti sugli spalti del Curi. Suo figlio Fabio, 30 anni, stava seguendo anche lui la partita ma in un altro settore dello stadio.

Poco dopo la tragedia, dalla Nord alcuni tifosi sono scesi in campo per chiedere al direttore di gara di sospendere la partita. Tolti striscioni dalla curve del Perugia e della Ternana. Le due squadre hanno smesso di giocare. L’arbitro decide per 8′ di recupero, i giocatori non vogliono riprendere la partita e decidono di non attaccare. Si gioca così un finale surreale, per volontà della Questura, l’arbitro evita il recupero. Una sola parola si leva dalle curve nei confronti del signor Ghersini: “Vergogna”. Al termine del match, il direttore di gara è stato subissato dai fischi di entrambe le tifoserie. Applausi scroscianti invece per Grifoni e Fere.

LEGGI QUI IL RESOCONTO DELLA SFIDA

Il Cordoglio di Grifoni e Fere. Condoglianze e vicinanza verso la famiglia del tifoso scomparso sono state espresse dal presidente Santopadre e da mister Bucchi. Lo stesso ha fatto Benito Carbone, tecnico della Ternana, dai microfoni di una radio locale.

Abodi: “Ricorderemo Osvaldo Neri nella prossima giornata” “Ho avuto la notizia del malore del Tifoso del Perugia mentre stavo uscendo dallo stadio di Ferrara – dice il presidente della Lega B Andrea Abodi -. Dopo alcuni minuti sono stato informato che, nonostante il tempestivo intervento della squadra medica, la persona non ce l’ha fatta. Di fronte alla morte di un Tifoso allo stadio c’è solo grande tristezza da parte di tutti noi, che accompagna il dolore della famiglia, degli amici e della tifoseria perugina. Decideremo nelle prossime ore come ricordare Osvaldo Neri nella prossima giornata di Campionato su tutti i campi”.

Il ricordo di Serse Cosmi. Anche l’allenatore del Trapani e perugino doc, ha voluto ricordare il tifoso: “Addio Osvaldo, il mio cuore è pieno di dolore. Posso semplicemente abbracciarti e stringere insieme a te la “nostra” sciarpa, baciare il nostro amato Grifo ed urlare insieme la nostra gioia nel vedere quelle maglie biancorosse correre al Curi, sì, lo stadio di Renato, che sicuramente ti avrà accolto insieme al Tigre Ceccarini e tanti altri eroi del Grifo. Vi vedo già insieme a sorridere e parlare di come sarà il prossimo trionfo del Perugia! Ti voglio bene Grifone per sempre!”.

Il cordoglio del Coordinamento dei Club del Grifo. In una nota “Il Presidente e tutti i membri del Consiglio Direttivo del Centro di Coordinamento dei Perugia Clubs intendono manifestare la loro vicinanza alla famiglia Neri e porgerLe le più sentite condoglianze per l’improvvisa scomparsa del caro Osvaldo”

(articolo in aggiornamento)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere