CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Serie C, profondo rosso per il Gubbio: Cornacchini è già al capolinea?

Calcio Alta Umbria Sport Città

Serie C, profondo rosso per il Gubbio: Cornacchini è già al capolinea?

Redazione sportiva
Condividi

ALBINOLEFFE-GUBBIO 2-1 (0-0)

ALBINOLEFFE (3-5-1-1): Coser; Zaffagnini, Gavazzi, Scrosta; Gonzi, Agnello (40′ st Nichetti), Sbaffo, Di Ceglie, Cortellini (30′ st Zucchetti); Giorgione (30′ st Gelli); Ravasio (15′ st Colombi). A disp:(Esposito, Mondonico, Gusu, Sibilli, Coppola) All.Alvini

GUBBIO (4-3-3): Volpe; Kalombo, Burzigotti, Dierna, Paramatti (41′ st Libertazzi); Giacomarro, Sampietro, Casiraghi; De Silvestro (30′ st Ciccone), Marchi, Jallow (18′ st Cazzola). A disp:(Costa, Lo Porto, Paolelli, Conti, Pedrelli, Ricci, Piccinni, Bergamini, Manari) All.Cornacchini

ARBITRO: Rossetti di Ancona

RETI: 4′ st Paramatti, 12′ st Agnello, 39′ st Sbaffo

NOTE: ammoniti Gelli (A), Burzigotti (G). Recupero: 1′pt; 4′st

BERGAMO – Il verdetto è chiaro: un solo punto in cinque gare disputate. Questo il disastroso avvio di stagione per il Gubbio, che domenica pomeriggio, è caduto anche al cospetto dell’Albinoleffe. L’ennesimo scivolone di oggi, mette in seria discussione la panchina di mister Cornacchini, contestato ripetutamente dai supporters eugubini che hanno seguito i propri beniamini in trasferta. Con molta probabilità, si dovrebbe assistere al ritorno di Vincenzo Torrente alla guida dei rossoblu.

La gara Per i primi 20′ l’equilibrio regna sovrano sul terreno di gioco. Pochissime le palle gol e centrocampo che diventa il luogo di confronto delle due compagini. Al 21′ ospiti vicini alle rete dell’1-0. Corner dalla destra battuto da Casiraghi, Jallow incorna ma la sfera sfiora di poco la porta orobica. Sempre dalla bandierina, al 31′, arriva un’altra occasione per gli umbri. Casiraghi si avventa sullo spiovente e l’estremo biancazzurro è costretto a parare a terra. Al 44′ Burzigotti schiaccia di testa dopo un calcio di punizione. Il tutto si risolve, ancora, con un nulla di fatto. Per i padroni di casa è Ravasio ad andare vicino al gol, con una rovesciata in area che vien parata da Volpe.

La sosta sembra aver fatto bene al Gubbio. Dopo 2′ dall’inizio della ripresa, Giacomarro ci prova dalla distanza. Coser devia in angolo. Al 4′ gli eugubini si portano avanti, grazie a un colpo di testa di Paramatti – su corner – a cui il portiere della squadra di casa nulla può. La reazione dei bergamaschi non si fa attendere troppo e al 12′ pareggiano con un tiro di Agnello dalla lunghissima. Al 27′ i rossoblu possono riallungare, ma nessuno raccoglie un bel traversone di Cazzola. Gli uomini di Cornacchini perdono di intensità e l’Albinoleffe ne approfitta per dare il colpo di grazia, che arriva al 39′ e porta la firma Sbaffo. Ultima speranza per gli ospiti nel recupero. Casiraghi batte una punizione che di poco vola alta sopra la traversa avversaria. Si fa notte fonda per il Gubbio.

Le altre gare: Ravenna-Modena 1-0 giocata venerdì, Albinoleffe-Gubbio 2-1, Mestre-Triestina 2-1, Pordenone-Teramo 4-2, Sudtirol-Bassano 1-2,  Vicenza-FeralpiSalò 1-1, Sambenedettese-Padova 0-1, Renate-Reggiana 1-0, Santarcangelo-Fermana 1-5 Riposa: Fano

Classifica: Pordenone 13, Renate 12, Vicenza 11; Bassano e Fermana 10; Sambenedettese, Albinoleffe  9; Mestre 8; FeralpiSalò e Padova 7;  Ravenna 6;  Triestina e Sudtirol 5; Teramo, Reggiana 4, Fano e Santarcangelo 3; Gubbio 1; Modena 0.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere