CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Serie C, nel girone del Gubbio radiato il Modena: quarta rinuncia

Calcio Alta Umbria Sport

Serie C, nel girone del Gubbio radiato il Modena: quarta rinuncia

Redazione sportiva
Condividi

GUBBIO– Il Gubbio perde un avversario in campionato. E’ stata infatti ufficializzata l’esclusione del Modena, alla quarta rinuncia in campionato dopo che anche il passaggio di proprietà dalla cordata lussemburghese guidata dall’ex procuratore Antonio Caliendo al gruppo italo-slovacco con a capo Aldo Taddeo non è riuscito a salvare il club e garantire la prosecuzione della stagione (che andrà avanti in deroga, sino a fine anno, per il solo settore giovanile). Questa la nota ufficiale della Lega di serie C.

“A norma dell’art. 53 comma 5) delle NOIF, alla quarta rinuncia consegue, come sanzione, l’esclusione dal Campionato di competenza”. Il Giudice Sportivo quindi delibera “di comminare alla società MODENA la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3; di escludere la società MODENA dal campionato di competenza; di comminare alla società MODENA, a norma dell’art.17 CGS, l’ammenda di € 10.000 (diecimila); di dare atto che, a norma del comma 3 dell’art. 53 NOIF, le partite fino ad oggi disputate dalla società Modena vengono annullate ai fini della classifica del Girone B del Campionato di Serie C 2017/2018, che verrà pertanto riformulata senza tener conto dei relativi risultati”. 

Le squadre d’ora in avanti, osserveranno un turno di riposo in campionato, in concomitanza delle gare che si sarebbero dovute disputare contro il Modena. Poco cambia per il Gubbio in classifica, visto che non aveva ancora giocato coi canarini (la sfida era in programma il 10 dicembre, alla 18. giornata) mentre invece sono stati tolti i punti guadagnati a tavolino da chi li aveva presi senza giocare, visto che il team di Capuano non è mai sceso in campo. Questa la nuova classifica.

Renate e Pordenone 21; Padova 20; Albinoleffe e Bassano 18; Triestina, Sambenedettese, Feralpi Salò e e Mestre 17; Vicenza 15; Fermana 14, Sudtirol e Teramo 13; Gubbio 11; Reggiana 9; Ravenna 9; Santarcangelo 6; Fano 5.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere