CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sergio Rizzo protagonista dell’incontro al Circolo dei Lettori di Perugia

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Extra Città

Sergio Rizzo protagonista dell’incontro al Circolo dei Lettori di Perugia

Redazione cultura
Condividi

L'interno di palazzo dei Priori

PERUGIA – Si terrà domenica primo dicembre alle ore 11.00 il nuovo appuntamento con il Circolo dei Lettori di Perugia. Alla sala dei Notari di Perugia prenderà infatti il via la presentazione del libro La memoria del criceto. Viaggio nelle amnesie italiane di Sergio Rizzo. A dialogare con l’autore saranno Donatella Tesei, presidente Regione Umbria, Leonardo Varasano, assessore alla Cultura del Comune di Perugia, e Alessandro Campi dell’Università degli Studi di Perugia. Ingresso libero.

Il libro – Non è vero che i criceti sono poco intelligenti. Il loro problema è un altro: hanno una pessima memoria a breve termine. Se uno stimolo non viene ripetuto moltissime volte, se ne dimenticano in fretta. Curiosamente, esistono paesi che hanno lo stesso problema. Paesi come l’Italia. Sergio Rizzo scrive un catalogo esilarante e al tempo stesso poco rassicurante di storie, contese e lotte che appartengono al nostro passato, episodi poco noti e dimenticati che tuttavia suonano familiari. Ci sembra di conoscerli, perché viviamo nel Paese in cui tutto è già successo. Così scopriamo che quella italiana è una vicenda di intrecci ripetuti, di tira e molla che si ripresentano fin dall’Unità d’Italia, quando si stabilì che la moneta unica sarebbe diventata la lira, ma non tutti erano d’accordo. In quel momento lungo lo Stivale circolavano ben sette valute, e pronte a battersi contro la lira c’erano almeno altrettante fazioni. Per non parlare delle grandi opere: la Tav è solo l’ennesimo dei trafori discussi e sempre mancati, anche se nessuno ricorda più nulla. O dell’abolizione dei vitalizi, un ritornello che ci accompagna da decenni. La storia del potere e delle sue appendici si ripete sempre uguale a se stessa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere