CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sequestrati 900 chili di pesce destinati ai ristoranti perugini

Perugia Cronaca e Attualità

Sequestrati 900 chili di pesce destinati ai ristoranti perugini

Redazione
Condividi

VENEZIA – Erano destinati ai ristoranti delle province di Perugia e Viterbo i 900 chili di pesce senza etichettatura di tracciabilità sequestrati dalla guardia di finanza di Chioggia (Venezia) nel corso di un controllo sulla strada statale Romea. A guidare il furgone coibentato un italiano che dovrà pagare una multa che può arrivare fino a 4.500 euro. La merce sequestrata, in prevalenza pesce persico e lavarello, era trasportata all’interno di cassette di polistirolo, prive di qualsiasi indicazione relativa alla provenienza del prodotto. Dalla documentazione trovata durante i controlli e da quanto spiegato dall’autista, è stato appurato che la partita sequestrata proveniva dalla zona del Garda. Dall’inizio dell’anno i finanzieri della Compagnia di Chioggia hanno sequestrato circa 2,5 tonnellate di prodotti agroalimentari per mancanza di informazioni sulla tracciabilità.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere