CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sempre più qualità alla Biblioteca Salvatorelli di Marsciano tra libri ed iniziative

Cultura e Spettacolo Varie Marsciano Todi Deruta Extra Città

Sempre più qualità alla Biblioteca Salvatorelli di Marsciano tra libri ed iniziative

Redazione cultura
Condividi

MARSCIANO – Continua a crescere, di pari passo con il patrimonio librario, il numero degli utenti della Biblioteca comunale Luigi Salvatorelli di Maesciano. A far aumentare la dotazione di libri, che ha ormai superato le venticinquemila unità, non ci sono solo gli acquisti che vengono fatti (soprattutto di narrativa italiana e straniera, saggistica e libri per bambini), ma anche le donazioni che in questi anni sono aumentate consistentemente fino a divenire una vera e propria fonte importante nell’opera di potenziamento. Oltre settecento i libri donati nel 2016, per lo più di libri di narrativa, classici della letteratura italiana e straniera, storia e biografie. Inoltre, a questo numero si vanno ad aggiungere i 1.600 volumi appartenenti al fondo librario “Salvatore Salvatorelli”, nipote dello storico e intellettuale Luigi Salvatorelli, donato al Comune di Marsciano dai figli di Salvatore, Gustavo e Vanda. Crescono anche i servizi dedicati all’infanzia per cui, grazie all’attivazione di progetti quali Nati per leggere e di tante altre iniziative in collaborazione con associazioni e scuola, si aggiunge l’acquisto di testi didattici compresi quelli per i bambini che hanno difficoltà di apprendimento. Nel 2016 è stata costituita anche una nuova sezione di libri in lingua, in particolare francese e inglese per rispondere ad una richiesta che in questi anni è arrivata da parte sia di stranieri residenti che di studenti. Tutto questo lavoro, insieme all’inserimento della biblioteca nel circuito informatico del sistema bibliotecario nazionale, continua a garantire un progressivo aumento sia degli utenti che dei prestiti, compresi quelli interbibliotecari.

“Quello della cultura è uno degli ambiti a cui questa Amministrazione continua a prestare particolare attenzione – spiega l’Assessore Valentina Bonomi – e gli investimenti fatti nella biblioteca ne sono una testimonianza. Investimenti che hanno riguardato la struttura e i servizi che offre, a partire proprio dal potenziamento dell’offerta rivolta ai più giovani e dallo sviluppo di sinergie con il mondo della scuola e dell’associazionismo, anche sociale. Ora possiamo constatare, con soddisfazione, come il lavoro fatto sta portando frutti in termini di utenza e di fruizione di questo importante servizio che rappresenta un patrimonio per tutta la nostra comunità al quale continueremo a destinare, per quanto possibile, risorse ed energie”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere