CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sei umbri su dieci sono presenti sui social network. L’argomento più trattato? Il cibo la fa da padrone

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Extra

Sei umbri su dieci sono presenti sui social network. L’argomento più trattato? Il cibo la fa da padrone

Redazione
Condividi

Passione per i social media

PERUGIA – Quasi sei umbri su dieci sono presenti sui social network per scambiare commenti, foto e altro materiale. Ad affermarlo è un’analisi Coldiretti sulla base dei dati Istat sull’uso delle tecnologie secondo i quali il 57 per cento dei cittadini della nostra regione sopra i sei anni di età è oggi presente su Facebook, Twitter, Instagram, e altre piattaforme.

Argomenti Tra gli argomenti più trattati, un’indagine Coldiretti-Ixè indica il cibo, con addirittura il 30% delle persone che posta foto dei piatti serviti al ristorante o preparati in cucina e, tra questi, il 19% lo fa qualche volta, il 9% spesso ed il 2% regolarmente. La testimonianza concreta del valore della cultura del buon mangiare che si è affermata come momento di socializzazione anche sul web. La passione per il cibo – prosegue Coldiretti – emerge però anche dal seguito dei programmi televisivi di ricette e cucina o di gare tra chef che vengono seguite regolarmente dall’11% degli italiani e spesso da un altro 26%. Il 41% degli italiani considera entusiasmante il mestiere di chef mentre il 26% lo giudica prestigioso. Un’attenzione inimmaginabile nel passato – secondo Coldiretti – con l’abilità nel cucinare che è diventata un’attività di massa rappresentativa di uno stile di vita e portatrice di grande gratificazione personale. Anche se è ancora una pratica prevalentemente femminile si afferma soprattutto nelle giovani generazioni con una partecipazione maschile senza precedenti. Un modo per esprimere creatività ma anche un momento di svago da condividere con gli amici.
Più in generale – conclude Coldiretti Umbria – il sempre crescente interesse per la cucina e il mangiar bene è anche ‘figlio’ dei primati che il nostro Paese ha conquistato in questi anni in termini di qualità dei suoi prodotti agroalimentari.