CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Scissione Pd, Marini avverte: “Una sconfitta per chi esce dal partito”

Sanità

Scissione Pd, Marini avverte: “Una sconfitta per chi esce dal partito”

Redazione politica
Condividi

La presidente Marini con il segretario regionale Leonelli e Matteo Renzi

PERUGIA – “Per chi esce dal Pd è una sconfitta, in primo luogo per chi lascia questo partito”: a dirlo è oggi la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini. Che alla rubrica Corso Vannucci proposta su Facebook da Retesole ha detto: “io resto, convintamente”.
“E’ un progetto al quale abbiamo creduto – ha sottolineato Marini -, che abbiamo costruito pensando al futuro e non al passato. Chi ci sostiene, il nostro popolo di elettori che ci danno fiducia e consenso, lo fa perché dobbiamo affrontare i bisogni e le sfide dell’oggi. Lo dobbiamo fare guardando al futuro e non tornando al passato. Noi siamo per consolidare il Partito democratico”.
Secondo Marini, guardando anche all’Umbria “dove il Pd ha consensi importanti”, si ha “la sensazione che possa essere una scissione di capi senza popolo”. “La situazione del Pd – ha aggiunto – è difficile e complessa ma credo che abbiamo le capacità, la voglia e la tenacia di reagire e di affrontare il futuro con un ruolo centrale del Partito democratico”.