mercoledì 30 Novembre 2022 - 00:43
20.6 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Scatta il Festival di Sanremo 2022: stasera l’Umbria tifa subito per Michele Bravi

Stasera si esibirà per sesto con "Inverno dei fiori", in una serata che sarà aperta, fra gli artisti in gara da Achille Lauro.

SANREMO – Si alza il sipario sul Festival di Sanremo 2022. Alle 20.30 su Rai 1 parte la kermesse canora che sceglierà il successore dei Måneskin, trionfatori lo scorso anno prima all’Ariston e poi a Maggio sul palco dell’Eurovision Song Contest, che quest’anno dunque si svolgerà in Italia, a Torino, dal 10 al 14 Maggio.

Sarà proprio la band romana ad aprire, con una canzone nuova, l’edizione 2022 del Festival, che vedrà stasera l’esibizione di 12 dei 25 cantanti in gara. Fra loro, anche il tifernate Michele Bravi con “Inverno dei fiori”, scritta insieme a Raige, Cheope e Federica Abbate.

Il cantautore umbro, vincitore nel 2013 di X Factor, è alla sua seconda partecipazione dopo il quarto posto del  2017 con “Il diario degli errori” e torna sotto i riflettori dopo la tragedia umana che lo ha visto coinvolto.

Stasera si esibirà per sesto, in una serata che sarà aperta, fra gli artisti in gara da Achille Lauro. Questa sera ci sarà una votazione con tre differenti giurie: quella della carta stampata e tv (33%), quella delle radio (34%), quella del web (33%). Al termine della seconda serata ci sarà una classifica completa basata su questi parametri.

L’ordine di esibizione di stasera

  • Achille Lauro – Domenica
  • Yuman – Ora e qui
  • Noemi – Ti amo non lo so dire
  • Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  • La Rappresentante di Lista – Ciao Ciao
  • Michele Bravi – Inverno dei fiori
  • Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  • Mahmood e Blanco – Brividi
  • Ana Mena – Duecentomila ore
  • Rkomi – Insuperabile
  • Dargen D’Amico – Dove si balla
  • Giusy Ferreri – Miele

Michele Bravi nella serata di venerdì, quella dedicata alle cover di brani italiani o internazionali dagli anni 60 agli anni 90, si esibirà invece con “Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi”, successo di Lucio Battisti del 1972.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]