CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanremo, Michele Bravi: “Mi sento immerso nel suono, che emozione”. Fuori Valeria Farinacci: rivediamola

EVIDENZA Eventi Terni Cultura e Spettacolo Alta Umbria Interviste Extra

Sanremo, Michele Bravi: “Mi sento immerso nel suono, che emozione”. Fuori Valeria Farinacci: rivediamola

Emanuele Lombardini
Condividi

SANREMO – L’Umbria ancora protagonista al Festival di Sanremo. Dopo le splendida performance di Michele Bravi di ieri, che ha lo ha fatto schizzare ai vertici del gradimento (oltrechè strappare il biglietto per la semifinale, oggi il cantante tifernate sarà protagonista nella serata speciale dedicata alle cover. Canterà “La stagione dell’amore” di Franco Battiato. In palio un trofeo speciale, staccato da quello ufficiale, la votazione sarà ancora a metà fra sala stampa e televoto. Stasera poi continua la gara dei giovani ed entra in scena la ternana Valeria Farinacci col brano “Insieme”: sfiderà Lele ex Amici, Maldestro e Tommaso Pini. Anche per lei votazione come i Campioni, due passano a domani e due saranno eliminati.

LEGGI: MICHELE BRAVI IN SEMIFINALE, RIVEDIAMO L’ESIBIZIONE

LEGGI: VALERIA FARINACCI SCALPITA: CANTARE CON L’ORCHESTRA, CHE EMOZIONE!

Nel frattempo, in un momento di pausa del ‘frullatore’ sanremese, il cantante tifernate si concede a lanotiziaquotidiana.it in questa intervista nella quale si racconta e racconta le emozioni sanremesi. Ed ha anche un pensiero per Valeria Farinacci, a cui passa oggi il testimone. Oggi è uscito anche il video ufficiale de “Il diario degli errori” che trovate in fondo.

Lei è a Sanremo già da qualche giorno. Che effetto le fa il festival e cantare con l’orchestra. Che clima ha trovato fra gli artisti e coi musicisti.

Ho un rispetto assoluto per il Festival… se penso che su quel palco prima di me, si sono esibiti alcuni dei più grandi artisti italiani mi mette ancora soggezione. Sono onorato della possibilità che mi è stata data. La prima volta che ho provato con l’orchestra, l’emozione è stata cosi grande che non trovo parole per raccontarla…. Ti senti immerso nel suono, è ciò che ogni cantante desidera. Posso parlarvi della mia esperienza e dico che mi sono sentito sostenuto dagli orchestrali, come se mi accompagnassero per mano nella performance e volessero aiutarmi a rendere il tutto perfetto.

 La sua canzone porta firme importanti: l’anno scorso valsero il secondo posto e in passato Abbate è stata autrice anche di Roma-Bangkok. Cosa precisamente l’ha fatta innamorare di questo testo

Questa canzone è stata scritta dopo lunghe chiacchierate con Federica… stavo attraversando un periodo non semplicissimo e come si fa con gli amici, ho parlato con lei a lungo… Il Diario degli errori nasce così e quando l’ho ascoltato la prima volta, sono bastati pochi versi (per me questa canzone è una poesia) e sono scoppiato a piangere… le emozioni hanno preso il sopravvento… ero io… in musica… io in un respiro musicale….è stata perfetta da subito, non ho voluto cambiare nulla.

Lei rappresenta la nostra piccola regione, l’Umbria e se escludiamo Frankie Hi NRG che vive anche lui a Città di Castello ma che è di fuori, lei è il primo umbro al festival fra i big dopo 42 anni. Sente un pò la responsabiltà? Come sta vivendo questi giorni: più emozionato o più teso? Cosa si aspetta da questo festival, quanto conta la gara?

Sento la responsabilità di esibirmi su quel palco ma so anche che moltissime persone mi sostengono: il mio team di lavoro, tutti i miei angeli custodi… Sicuramente sono più emozionato… Non ho aspettative, il mio desiderio è solo quello di far ascoltare a più persone possibile questo brano che io amo.

Ha avuto modo di conoscere l’altra umbra in gara, la ternana Valeria Farinacci, in gara fra i giovani?

Ci siamo conosciuti pochi giorni fa. Lei mi piace molto, la vedo molto pura. Sono curioso di vederla su quel palco.

Il 24 febbraio esce Anime di Carta, il suo nuovo album. Ce ne può parlare? Che Michele Bravi troveremo rispetto anche alle ultime esperienze? 

Questo sarà un disco di riflessione dove mi metto completamente a nudo. Sono tornato a cantare in italiano e questo mi ha dato la possibilità di togliere ogni filtro tra me e la musica. Mi sento di dire che questo album rappresenta la mia storia, racconta quello che Michele Bravi è oggi…

Cosa le ha lasciato dentro X Factor e cosa invece il periodo di rilancio attraverso il web?

La vittoria a X Factor mi ha dato molta visibilità però ero cosi giovane che è stato difficile gestire il tutto, il web è stata la riscoperta di me stesso. Il luogo dove ho trovato la mia libertà creativa.

Il  regolamento del Festival di Sanremo prevede per il vincitore la possibilità, qualora lo voglia, di rappresentare l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest. Lei andrebbe, nel caso? 

Mi piace vivere nel presente. Voglio godermi a pieno questa settimana senza fare troppi progetti futuri… un po’ anche per scaramanzia!

C’è qualcosa che vuole dire alla gente dell’Umbria che la sta sostenendo?

Beh a questo punto direi, grazie e continuate a televotarmi… !

Conti: “Andate in vacanza in Umbria”Lo spot con Sgarbi per la nostra regione è andato in onda come ieri attorno alle 23.30 ma poco dopo, nel ricordare le forze dell’Ordine e i Vigili del Fuoco, il conduttore Carlo Conti ha sottolineato: “Non lasciamo sole le regioni colpite dal sisma, invece di fare unweekend all’estero andiamo in vacanza in Umbria, nel Lazio, in Abruzzo nelle Marche. Se le abbandoniamo sarà un colpo duro per la loro economia”.

Serata cover Tanto lavoro dietro le quinte lo ha forgiato e oggi per Michele Bravi è un nuovo inizio. Si confronta con rispetto col maestro Battiato e vi si appoggia con leggerezza, senza strafare. Intenso, diretto, preciso.

Michele incanta il pubblico dell’Ariston con la cover de ‘La stagione dell’amore’

L’esibizione sul palco dell’Ariston di Valeria Farinacci

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere