CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanremo, l’inno per l’assente Beppe Vessicchio dei ternani Quattro col Matto

Terni Cultura e Spettacolo Varie Extra

Sanremo, l’inno per l’assente Beppe Vessicchio dei ternani Quattro col Matto

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Loro si chiamano ‘Quattro col matto’ e sono un gruppo musicale ‘goliardico’, che si diverte a fare cover spiritose di grandi successi ma che da qualche tempo ha cominciato a scrivere anche canzoni inedite, sempre col sorriso sulle labbra. Lo spunto è spesso l’attualità e in questo caso il Festival di Sanremo che parte oggi, con un grande assente: il direttore d’orchestra Beppe Vessicchio, che per la terza volta dopo il 2004 e 2005 non dirigerà alcuna canzone perchè gli artisti che lo avevano scelto non sono stati selezionati.

Ecco dunque “Beppe il direttore (Vessicchio)”, il loro inno di simpatica protesta contro l’assenza del barbuto musicista protagonista di tante edizioni della rassegna: “E’ il nostro grido di denuncia contro un’ingiustizia- scherzano-  State rubando il sogno di un bambino., il sogno di una band che vuole andare a Sanremo ed essere diretta dal Maestro per eccellenza, perchè Sanremo NON è Sanremo senza Beppe Vessicchio!”.

La band. Nati nel 2007 i Quattro col Matto sono:il cantante ed intrattenitore Pierluigi Bonifazi “Il matto” a quattro musicisti professionisti con esperienze anche in varie altre band: Sergio Giuffrida “Il saggio” alla chitarra; Emanuele Ceccarelli “Flauto” alle tastiere; Riccardo Ratini “Ratto” al basso e Riccardo Nicotra “Il reverendo” alla batteria.  Il gruppo si afferma dapprima nei locali nel centro Italia, dove crea il suo repertorio vario e vasto suonando a braccio “a richiesta” (stile juke box) e portando la musica live in feste a tema, serate in genere, eventi e matrimoni.  “Manicomio musicale itinerante tour”, è il tour che li sta portando in giro per l’Italia: “Si tratta – dicono – di uno spettacolo interamente live che unisce musica ed intrattenimento. La follia di un entertainer Matto che “guida” uno show in cui tutto può accadere! Evergreen italiane e straniere di tutte le epoche: pezzi di canzoni mescolate…stravolte…utilizzate per regalare più di due ore di sano e pure divertimento”.

 

 

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo