CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanità, Forza Italia alza la voce: “Stop ai commissari, subito piano assunzioni”

Perugia Cronaca e Attualità Extra

Sanità, Forza Italia alza la voce: “Stop ai commissari, subito piano assunzioni”

Redazione politica
Condividi

PERUGIA – Si torna a parlare della questione sanità ma stavolta ad intervenire è il direttivo regionale di Forza Italia. Gli azzurri, in una nota, esprimono preoccupazione per la situazione attuale, non solo alla luce dell’inchiesta in corso ma anche relativamente allo stop alle procedure di reclutamento del personale: “La magistratura farà il suo corso – scrivono – ma le persone malate non possono più attendere. Il personale attualmente in servizio e’ costretto a fare turni additivi, talora saltando riposi ,e questo determina un regime di stress non sopportabile, che si ripercuote sui pazienti.Forza italia perciò chiede ai commissari regionali, una risposta tempestiva al fine di sbloccare tale situazione di stallo.Come coordinamento provinciale vogliamo pero’ fare alcune puntualizzazioni sulla sanità’ locale,ed in modo particolare sull’azienda ospedaliera ternana.Premesso che il personale sanitario nonostante le enormi difficoltà svolge la sua mansione con sacrificio, ma con elevata professionalizza’,per favorire al meglio i pazienti”.

Perplessità. Sempre nella nota, Forza Italia espone alcune perplessità sul versante organizzativo:  “Recentemente – proseguono – alcuni dirigenti amministrativi hanno scelto la via del pensionamento anticipato, senza apparenti giustificati motivi, peraltro mai resi noti dalla direzione aziendale. L’organizzazione clinica  che doveva portare all’abolizione degli appoggi dei pazienti in reparti non di appartenenza, non ha tuttora prodotto alcun risultato,creando  disagi enormi ai pazienti, con malati ancora giacenti nei corridoi. (è proprio di stamattina una nota dell’ospedale di Terni in merito ndr)”.

Riferendosi poi all’ospedale di Perugia, Forza Italia mette sul piatto alcuni temi: “Un problema sono le lunghe liste di attesa chirurgiche che non sono omogenee per tutti i reparti in particolare modo  per le patologie non neoplastiche.Forza italia chiede perciò’ trasparenza nella gestione che secondo noi va affidata alla direzione sanitaria. Altro punto saliente è la non organizzazione omogenea delle urgenze, dove i pazienti non hanno un percorso ben definitore dove la stessa patologia viene trattata in modo difforme a seconda del reparto di accettazione. Le urgenze invece devono seguire criteri di protocolli internazionali che stabiliscono in modo preciso il trattamento delle varie tipologie di pazienti. Vorremmo poi infine evidenziare con appello ai commissari regionali la  disparità di trattamento economico rispetto al salario di risultato ,che premia in modo maggiore le posizioni organizzative, rispetto a chi realmente si occupa quotidianamente della gestione dei pazienti”

Stop ai commissari. Da qui le richieste: “Abolire i commissari aziendali delle asl e degli ospedali, che creano situazioni di incertezza e precarietà’. Inoltre, serve una pronta attivazione dei concorsi per le assunzioni e un piano di investimenti per l’edilizia sanitaria e per gli aggiornamenti tecnologici”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere