CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanità, Stefania Troiani è il nuovo direttore della Neonatologia di Perugia

Perugia Cronaca e Attualità

Sanità, Stefania Troiani è il nuovo direttore della Neonatologia di Perugia

Redazione
Condividi

Stefania Troiani

PERUGIA – Stefania Troiani, 44 anni è la nuova direttrice della Neonatologia e e della Terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Perugia. Lo comunica la direzione generale dell’Azienda ospedaliera.

Competenze Troiani è specializzata in Pediatria e Cardiologia pediatrica, ha iniziato la propria attività all’ospedale S. Maria della Misericordia, dopo un periodo di formazione agli ospedali Bambin Gesù di Roma e Brompton di Londra. Il nuovo direttore, ben conosce l’attività svolta dalla struttura, centro Hub dell’Umbria per la complessità dei casi trattati, per aver da sempre prestato servizio presso la Neonatologia- Tin ( Terapia intensiva neonatale). «La nostra struttura – dice la direttrice Troiani – rappresenta un esempio di integrazione che permette la migliore gestione dalla fase nascita del neonato sano e dei piccoli pazienti con gravi patologie, che riguardano sia l’estrema prematurità che le patologie congenite».

La struttura La struttura di Neonatologia – Tin oltre al Lactarium si avvale della Banca del latte, che garantisce anche ai pazienti prematuri di usufruire del latte umano donato . «Il nostro obbiettivo – sottolinea Troiani – è quello di garantire la migliore assistenza difronte a tutte le problematiche neonatali, sia croniche che in emergenza, con crescente attenzione all’ umanizzazione di un servizio che comprende i piccoli pazienti e le loro famiglie». La Struttura di Neonatologia e Utin è dotata di 21 posti letto per la patologia neonatale e semintensiva, di 15 posti letto per il rooming e di 6 posti letto per l’Unità di terapia intensiva neonatale. Nel 2016 sono stati accolti nel nido dell’Azienda ospedaliera di Perugia 1.456 bambini, mentre l’attività di patologia neonatale ha interessato 705 piccoli pazienti con una degenza media rispettivamente di 2,45 giorni e di 10,17 . L’Unità di terapia intensiva ha dimesso 15 neonati trattando complessivamente 183 neonati, con una degenza media pari a 9,58 giorni.