CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sanità, ospedali: il centrodestra chiede interventi e annuncia sopralluoghi

Perugia Terni Politica

Sanità, ospedali: il centrodestra chiede interventi e annuncia sopralluoghi

Redazione
Condividi
Una corsia di ospedale
Una corsia di ospedale

PERUGIA/TERNI – Il tema della sanità umbra torna ad agitare la politica. Dopo le due prese di posizione di Forza Italia, di Articolo 1  e del senatore Pd Grimani, intervengono diversi esponenti del centrodestra.

Latini e Rossi Il sindaco di Terni Leonardo Latini ha annunciato nei giorni scorsi che presto si recherà in visita in ospedale per ascoltare le esigenze dell’utenza e prendere coscienza delle carenze, anche alla luce dei recenti fatti avvenuti nella mensa, con gli scarafaggi nei locali. E’ìntervenuto nella discussione il consigliere di Terni Civica Michele Rossi che haa inviato al presidente della 2° Commissione consigliare, Orlando Masselli. una richiesta di sopralluogo al Santa Maria di Terni. “Conosciamo le enormi criticità del Santa Maria, dalla necessaria ristrutturazione complessiva dello stabile ai tanti problemi logistici ed organizzativi, fino alle profonde fratture tra gli operatori sanitari e la dirigenza; a farne le spese di tutto questo sono i pazienti che non possono contare su servizi efficienti e di qualità. A questi si aggiungono gli indecenti fatti riportati dalla stampa in questi ultimi giorni, dal caldo infernale nei reparti, alla presenza di blatte all’interno della cucina dell’ospedale,fino alla ormai cronica penuria di posti letto a disposizione e l’esistenza di postazioni aggiuntive nei corridoi per l’accoglienza dei pazienti. Bene ha fatto il Sindaco ad annunciare una sua imminente visita   Sarà questa l’occasione – concludono – per ascoltare direttamente il personale medico, gli infermieri, gli operatori sanitari e i cittadini ricoverati; parlare con loro e constatare il loro benessere, direttamente prima ancora di qualsiasi necessario incontro con la direzione aziendale”.

Squarta La recente aggressione di un infermiere al pronto soccorso del nosocomio perugino suscita invece l’intervento di Marco Squarta,ortavoce del centrodestra in Assemblea legislativa che chiede di “Prevedere vigilantes sanitari negli ospedali dell’Umbria” L’esponente di Fratelli d’Italia definisce “intollerabili e inaccettabili le violenze verbali che nei casi più gravi sfociano in vere e proprie aggressioni al pronto soccorso nei confronti di medici, infermieri, operatori sanitari e volontari delle ambulanze”. “Negli ultimi anni – ricorda – il fenomeno ha fatto registrare un trend in salita a livello nazionale e tutto ciò è preoccupante, considerando che quelle figure professionali lavorano giorno e notte per intervenire con urgenza in caso di incidenti, infortuni o malori improvvisi. Nei casi più critici sono anche impegnati a salvare vite umane e perciò la loro attenzione non dovrebbe mai essere distratta dalle intemperanze dei pazienti più aggressivi”.