CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanità, nominati i nuovi direttori di Aziende e Usl, Tesei punta sulla ‘Legione straniera’

EVIDENZA Perugia Terni

Sanità, nominati i nuovi direttori di Aziende e Usl, Tesei punta sulla ‘Legione straniera’

Redazione politica
Condividi
Una corsia dell'ospedale di Perugia
Una corsia dell'ospedale di Perugia

PERUGIA – Niente colpi di testa e nemmeno di coda. I nuovi commissari delle due Aziende e delle due Usl arrivano tutti da fuori regione perché come sottolinea un assessore poco dopo la Giunta fiume di lunedì pomeriggio meglio “troncare in maniera netta con il passato e non dare l’impressione di continuare con il solito registro”. E per fare questo la presidente Tesei si affida alla ‘Legione straniera’: professionisti, tutti sulla quarantina, che in Umbria non hanno mai messo piede. La formazione è la seguente: Gilberto Gentili, nato Fossombrone nel ’58, e già Commissario straordinario Usl di Crotone si piazza alla Usl 1; Marcello Giannico, nato a Cagliari nel ’71, già Dirigente Area Risorse Economico Finanziarie Direzione Regionale Salute Politiche Sociali della Regione Lazio va all’Azienda ospedaliera di Perugia mentre  Pasquale Chiarelli nato a Taranto nel ’74, già direttore Uoc pianificazione controllo di gestione, del Irccs Casa del sollievo della sofferenza, Opera San Pio da Pietrelcina,  va a dirigere l’azienda ospedaliera di Terni. Massimo De Fino, infine, confermato alla guida della Usl 1. Giovani e lontani dalle dinamiche umbre che in sanità sono sempre politicamente roventi. L’idea non è affatto male. Rimarranno incarica fino a fine anno. Martedì alle 12 si terrà la video conferenza di presentazione dei Commissari, che saranno presenti, insieme alla presidente Tesei, al rettore Maurizio Oliviero, all’assessore Luca Coletto e al direttore Claudio Dario.