CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanità, la Regione commissaria Usl e ospedali in attesa dei nuovi direttori

Perugia Cronaca e Attualità Terni

Sanità, la Regione commissaria Usl e ospedali in attesa dei nuovi direttori

Redazione
Condividi
Palazzo Donini, sede della giunta regionale
Palazzo Donini, sede della giunta regionale
PERUGIA – Come era prevedibile  sono stati tutti prorogati fino al 30 giugno i direttori delle aziende sanitarie e ospedaliere in scadenza. La giunta, su proposta dell’assessore regionale Luca Barberini, ha deciso di commissariare le aziende attribuendo l’incarico di commissario agli attuali direttori generali, cioè ad Andrea Casciari per l’Usl Umbria 1, a Imolo Fiaschini per l’Usl Umbria 2, a Emilio Duca per l’Azienda ospedaliera di Perugia e a Maurizio Dal Maso per l’Azienda ospedaliera Terni; tutti rimarranno in carica dal primo aprile al 30 giugno 2019. “Ciò – spiega Palazzo Donini in una nota – in considerazione che sono in corso le procedure per l’approvazione dei bilanci 2018 che dovranno concludersi entro il 30 giugno 2019, e che così sarà possibile garantire la continuità gestionale”.

 

Scenario Il mandato dei direttori sarebbe scaduto il 31 marzo e in tutto a presentare una domanda per diventare dg sono state 52 persone, anche se solo 35 hanno partecipato ai colloqui con la commissione che si sono tenuti nei giorni scorsi a Villa Umbra. A questa commissione ora toccherà formare gli elenchi ristretti dai quali attingere per le nomine, che riguardano non solo i direttori generali ma anche quelli sanitari e amministrativi (una sessantina in tutto quelli che si sono fatti avanti per ricoprire questi ultimi due incarichi), senza dimenticare Umbria salute. La partita, insomma, è appena iniziata.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere