CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sanità in lutto: è morto il professor Buoncristiani, nefrologo di fama internazionale

Cronaca e Attualità

Sanità in lutto: è morto il professor Buoncristiani, nefrologo di fama internazionale

Alessandro Minestrini
Condividi

PERUGIA – Un altro grave lutto ha colpito la comunità  scientifica ed assistenziale dell’ ospedale Santa Maria della Misericordia  e dell’Umbria intera.  La notte scorsa è  scomparso all’età di 76 anni il dottor Umberto Buoncristiani, per alcuni lustri  direttore della  struttura complessa di  di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda Ospedaliera di Perugia. A Buoncristiani  va attribuito il merito di aver favorito la costituzione della Nefrologia nella nostra regione, e ora i  suoi tanti estimatori,  ricordano la  sua  lungimiranza  e perseveranza nella disciplina che lo ha visto protagonista. “  E’ stato un vero  pioniere  illuminato e tenace della nostra disciplina – sottolinea il direttore della Nefrologia Emidio Nunzi-, si è battuto  per il miglioramento delle apparecchiature e rendere così  migliore la qualità della vita dei pazienti, anche  attraverso l’assistenza a domicilio dei dializzati “. Il professor Buoncristiani viene ritenuto, assieme ad altri professionisti di alto valore quali i prof. Ugo Mercati   e Cesare Gambelunghe  il  promotore della attività del trapianto di rene.  Unitamente al prof Paolo Brunetti  è stato  il fondatore della scuola di Nefrologia dell’Università di Perugia.  In una nota dell’ufficio stampa viene riferito che espressioni di cordoglio alla famiglia dell’illustre clinico, che tra l’altro  aveva ottenuto riconoscimenti  di  livello internazionale, sono stati  rappresentate  oltre che dalla Direzione Generale dell’Azienda Ospedaliera d i Perugia, dal personale medico ed infermieristico  della struttura di Nefrologia-Dialisi e Trapianto di rene e da molti  altri clinici legati da vincoli di profonda amicizia al dottor Buoncristiani.