CARICAMENTO

Scrivi per cercare

San Valentino e baruffe, Salvini per abolirlo: Marini e Piemontese ironici

Cronaca e Attualità Terni

San Valentino e baruffe, Salvini per abolirlo: Marini e Piemontese ironici

Redazione
Condividi

Matteo Salvini a Terni

TERNI – San Valentino sarò pure la festa degli innamorati, ma la polemica non manca. E coso di buon mattino il ministro Salvini posta una foto da solo mentre guarda fuori dalla finestra con un messaggio rivolto alle donne: San Valentino è una festa da abolire.  “Un abbraccio a tutte voi amiche, che fate vivere, sognare e crescere questa pagina e l’Italia – scrive su Facebook e poi su Twitter – San Valentino? Avete ragioni voi, probabilmente sarebbe una ‘festa’ da abolire…vi voglio bene”. Indirettamente ma neanche troppo, arriva la replica del vescovo di Terni Giuseppe Piemontese: “Ognuno fa il suo mestiere. San Valentino è e continuerà ad essere patrono della nostra città e per tradizione degli innamorati, dei giovani, dell’amore e della famiglia”, replica all’Ansa il presule. Come a dire:  Salvini faccia il ministro e non si occupi dei santi. Ma non è finita qui, perché nella polemica si inserisce la presidente della Regione Catiuscia Marini che commenta ironica: “Un grande “amore” per Terni fino al punto di chiedere l’abolizione della festa di San Valentino… Non ci resta che sperare sul sesto ministro”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere