CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Salvini a Terni: “Non mi spetta fare Giunte”. Cozza dal M5S alla Lega

EVIDENZA Terni Politica Extra

Salvini a Terni: “Non mi spetta fare Giunte”. Cozza dal M5S alla Lega

Redazione politica
Condividi

TERNI – In una conferenza stampa all’hotel Michelangelo che è stata più che altro una celebrazione della vittoria delle regionali, la notizia è il clamoroso passaggio del consigliere comunale Marco Cozza dal M5S alla Lega. Un colpo assolutamente a sorpresa, che ha lasciato di stucco i grillini, che già hanno perso Patrizia Braghiroli, passata al Misto e che nei giorni scorsi hanno visto le dimissioni del neoeletto consigliere regionale De Luca (che però sarà rimpiazzato). Nella conferenza stampa Salvini è affiancato dalla commissaria per Terni Barbara Saltamartini, dal segretario generale Virginio Caparvi e dal capogruppo in consiglio Leonardo Bordoni.

Marco Cozza

Nessun rancore. “Non ho nulla da recriminare con il M5S – dice Cozza – lascio persone meravigliose e le porte aperte. Mi spiace se si sentiranno traditi, posso capirli. Sono persone eccezionali che credono, forse, in un sogno a cui non credo più.  Dopo quello che è successo a livello nazionale, ho ricevuto più lamentele che voti e mi sono fatto una domanda. Salvini l’ho incontrato martedì a Roma e mi ha sorpreso che un capo politico del suo calibro abbia compiuto questo passo. La simpatia reciproca con i colleghi della Lega durante la consiliatura non è un mistero: della Lega condivido il progetto per la città, basato su un ingranaggio di persone eccezionali”.

Il M5S rimane quindi con Pasculli, Pococacio, Fiorelli, Simonetti e chi entrerà al posto di Thomas De Luca, da elenco dei non eletti Comunardo Tobia.

“Non faccio Giunte”. Il leader della Lega ha spiegato: “Ora viene il bello, c’è da ricostruire molto. Io però non faccio Giunte, c’è chi è designato per farle – dice Salvini- altrimenti poi a sinistra dicono che voglio fare anche il presidente dell’Umbria. A Terni tornerò, magari per la riapertura della fontana. La vittoria in Umbria? E’ merito della squadra. Come quando la Ternana vince, è merito suo che ha giocato bene e degli altri che non l’hanno fatto. Sabato a Perugia sarà giornata di festa, poi c’è molto da fare, è l’inizio di un percorso. Do che per sabato quando sarò a Perugia la squadra ci sarà ma io non metto becco: per gli umbri, scelgono gli umbri senza necessità di assistenze esterne. Oggi è una bellissima giornata anche se mi sono svegliato da indagato (dalla Procura di Agrigento, per la vicenda Open Arms ndr) ma va bene così, guardiamo avanti”.

Sardine. Le ‘sardine’, il movimento di protesta antisalviniano si è radunato a Piazza Tacito alle ore 14. Non molti, perchè l’adunata è stata organizzata in fretta e furia tramite un tam tam mediatico, ma promettono di essere tanti sabato 23 a Perugia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere