CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, Salvini sferza: “Melasecche si dimetta da consigliere. Montefalco? Un modello” (VIDEO)

EVIDENZA Perugia Politica

Perugia, Salvini sferza: “Melasecche si dimetta da consigliere. Montefalco? Un modello” (VIDEO)

Redazione politica
Condividi

PERUGIA – C’è sato spazio anche per molti argomenti locali nel giorno del taglio del nastro della nuova sede della Lega Umbria a Fontivegge, in via Martiri dei Lager. Si comincia ovviamente con la sede stessa, definita da Salvini “un punto di partenza, non un punto di arrivo”. Giovedì mattina con lui, sul bancone della conferenza stampa, il segretario regionale Virginio Caparvi, l’assessore del Comune di Perugia Luca Merli e il senatore Simone Pillon, commissario della Lega a Perugia. La sede, vandalizzata prima dell’arrivo del leader, sarà, ha detto il senatore e segretario “punto di ascolto per il quartiere e per la città, non chiediamo né tessere né soldi. Un quartiere difficile da certi punti di vista, ma non c’è nulla di impossibile. L’ambizione è di dare a lungo un buon governo leghista alla Regione ed alla città”.

Melasecche e Coletto. Particolarmente delicato il passaggio relativo alla situazione dell’assessore regionale alle Infrastrutture Enrico Melasecche, che non intende rispettare il diktat leghista che prevede un solo incarico (Melasecche è diventato anche consigliere dopo l’elezione in Senato di Valeria Alessandrini): “Chi fa l’assessore si deve dimettere da consigliere regionale, non cambio idea. Non è una questione personale e rispetto i tempi di Donatella Tesei – ha aggiunto senza mai nominare Melasecche – ma resto dell’idea che chi fa l’assessore non può fare anche il consigliere”. Salvini ha anche stoppato le voci su possibile candidatura dell’assessore alla Sanità Luca Coletto in Veneto, regione prossima al voto. “Non si candida, l’ho sentito appassionato al suo lavoro in Umbria. E poi squadra che vince non si cambia”. 

 

Montefalco e Tesei Sulla questione del buco di bilancio accertato a Montefalco, Salvini glissa: “Sono problemi di bilancio che hanno tutti i comuni italiani. Vorrei che tutti i Comuni avessero gli amministratori di Montefalco e fossero valorizzati come quello; è un modello di bellezza, valorizzazione del territorio e promozione turistica. Ho l’impressione che Pd e M5S non toccheranno ‘palla’ per i prossimi trent’anni in Umbria”. Sulla Tesei dice: “Vedere che dopo un solo anno è al terzo posto nel gradimento fra i presidenti di regione italiani, mi riempie d’orgoglio”.

Conte e Governo Passaggio sul Governo, la fase di lockdown e i documenti del comitato tecnico scientifico desecretati che hanno mostrato indicazioni parzialmente diverse da quelle volute dal consiglio dei Ministri: “Se io vado a processo il 3 ottobre per avere trattenuto poche decine di immigranti per qualche giorno su una barca, allora portiamo Conte e i suoi al Tribunale internazionale perché hanno sequestrato mezza Italia”: così il leader della Lega Matteo Salvini, a Perugia, parlando dei verbali del Cts che a marzo propose di chiudere l’Italia a zone in seguito all’epidemia Covid mentre il Governo decise per il lockdown totale. “Se così fosse sarebbe criminale” ha aggiunto in occasione dell’inaugurazione di una nuova sede del partito.

GUARDA IL VIDEO DELL’INTERVENTO DI SALVINI

E sul  Governo:  “Saranno gli italiani a licenziarlo” ha detto. “Non il ‘palazzo’ – ha aggiunto – che si autoprotegge. La metà dei parlamentari non hanno una vita fuori di lì e voterebbero il Governo anche di Pippo, Pluto e Paperino pur di rimanere attaccati alla poltrona ma temo che in autunno la situazione economico-sociale sarà complicata e saranno gli italiani a chiedere scelte veloci, rapide ed efficienti. Non sarà la Lega a tendere trappole, ci pensano da soli”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere