CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Salone del Libro di Torino, l’Umbria presente con oltre 40 editori. In primo piano Sandro Penna e la poesia

Cultura e Spettacolo

Salone del Libro di Torino, l’Umbria presente con oltre 40 editori. In primo piano Sandro Penna e la poesia

Alessandro Minestrini
Condividi

PERUGIA – Sono oltre quaranta le case editrici umbre che, ospitate nello stand della Regione Umbria, da ieri giovedì 12 a lunedì 16 maggio presentano attività e novità editoriali al Salone internazionale del Libro di Torino, giunto alla ventinovesima edizione. “La Regione Umbria – sottolinea l’assessore regionale alla Cultura, Fernanda Cecchini – ha confermato la sua partecipazione al Salone, una delle più importanti per la promozione del libro e della passione per la lettura, quale straordinario strumento di valorizzazione della nostra produzione libraria e del contributo che dà alla cultura nazionale e mondiale. È stata dunque offerta a tutti gli editori umbri la possibilità di essere presenti, in un unico stand, contraddistinto dal marchio ‘Umbria Editoria’, di cui l’Associazione Editori Umbri cura aspetti logistici e gestionali”.

“L’Umbria, dunque, si presenta in maniera coordinata ed unitaria, con una produzione libraria di qualità. Quest’anno – rileva l’assessore – abbiamo voluto privilegiare la poesia, genere sul quale abbiamo principalmente concentrato la proposta editoriale e gli eventi che si svolgeranno nel nostro stand, l’S-105 del Padiglione 3 al Lingotto Fiere”.

“Scegliendo la poesia – aggiunge – abbiamo riservato il posto d’onore a Sandro Penna: al grande poeta nato a Perugia 110 anni fa, tra i più grandi del Novecento, la Regione Umbria e l’Associazione editori umbri dedica una conferenza, dal titolo ‘Sandro Penna. La vita è ricordarsi di un risveglio’, che si svolgerà domani sabato 14 alle ore 14.30 nella Sala Avorio, con la partecipazione tra gli altri dei poeti Elio Pecora e Antonio Riccardi. Renderemo omaggio alla sua opera, ancora non sufficientemente studiata e valutata per il suo rilievo culturale, continuando in quel percorso di valorizzazione che la Regione porta avanti da anni”.

Fino a lunedì 16, nei cinque giorni del Salone internazionale del Libro, nello stand dell’Umbria o negli spazi del Lingotto, sono in programma una quindicina di incontri fra presentazioni di libri e conversazioni. Domenica 15 maggio (ore 15.30, Sala Professionali) ci sarà la premiazione del concorso “A corto di libri. I cortometraggi raccontano le biblioteche”, all’ottava edizione, organizzato dall’Aib-Associazione italiana Biblioteche e da Ifla-International Federation of Library Associations and Institutions con la collaborazione, tra gli altri, della Regione Umbria.