CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Sabato a Solomeo in tanti per dare l’ultimo saluto a Carlotta

Perugia Cronaca e Attualità

Sabato a Solomeo in tanti per dare l’ultimo saluto a Carlotta

Redazione
Condividi
Carlotta Martellini
Carlotta Martellini

PERUGIA – Saranno in tanti sabato mattina nella chiesa di San Bartolomeo di Solomeo, dove si svolgeranno i funerali di Carlotta Martellini, la studentessa di 18 anni morta in un incidente stradale a Mykonos, in Grecia, il 24 luglio scorso. Familiari, amici, compagni di scuola ma anche coloro che sono stati colpiti da una tragedia che a spezzato la vita di una giovane.  Il rito funebre è fissato alle ore 9.30 con la celebrazione presieduta dal parroco don Alessandro Passerini, nel rispetto delle norme anti Covid. La salma sarà tumulata nel vicino cimitero di Solomeo.

Le misure Il Comune di Corciano ha predisposto un piano di sicurezza e di viabilità con un’ordinanza che prevede per sabato prossimo, dalle 8.30 alle 11.30, l’istituzione del senso unico di circolazione in via Curtatone, nel tratto di strada compreso tra l’intersezione con via della Carboneria e piazza Dalla Chiesa; senso unico anche in via Antinori, nel tratto di strada compreso tra l’intersezione con piazza Dalla Chiesa e via Teano. Divieto di transito e sosta con rimozione dalle ore 14.30 di venerdì 31 luglio alle ore 12 di sabato 1 agosto in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Il padre Il padre della ragazza è intervenuto con un post su Facebook per ringraziare a nome della famiglia: “Cari amici, state partecipando al mio dolore in modo davvero speciale e sento il bisogno di scusarmi se non sono riuscito e né riuscirò a rispondere a tutti voi in modo ‘diretto’, come ho sempre fatto, essendo stato travolto da una miriade di chiamate e di messaggi giuntimi da ogni dove. Comunico che i funerali di mia figlia Carlotta si terranno sabato 1 agosto alle ore 9.30 nella chiesa di Solomeo (Perugia) ove sarò lieto di abbracciare chiunque volesse parteciparvi. Carlotta era una ragazza davvero speciale, credetemi, e, pur nel dolore, sono rimasto colpito e felice per l’affetto dimostratole in modo smisurato da migliaia di persone, tanta è stata l’eco suscitata dalla sua prematura scomparsa. Ringrazio dal profondo del mio cuore l’Ambasciata Italiana presso Atene e tutte le autorità greche che si sono prodigate per offrirmi assistenza e conforto in modo a dir poco encomiabile”. I compagni di scuola di Carlotta, l’istituto “Giordano Bruno”, la ricorderanno con un lancio di palloncini al termine del funerale e con un serie di iniziative benefiche e di commemorazione nei prossimi mesi, anche in collaborazione con l’istituto scolastico.

Indagini Sul fronte delle indagine, la polizia greca sta svolgendo accertamenti su quelli che appaiono come gli elementi chiave dell’incidente: auto troppo vecchie che dovevano essere rottamate già da due anni per la legislazione greca, sull’autonoleggio che avrebbe affidato alle ragazze dei mezzi che non avrebbero potuto guidare perché minori di 21 anni, neanche con la deroga a pagamento in quanto nessuna delle giovani aveva la patente da meno di un anno; la pericolosità della strada, molto stretta, con scarse possibilità di manovra incrociando altri mezzi, a picco sulle rocce che sono state la causa della morte della giovane, sbalzata dall’auto mentre dormiva sul sedile posteriore.

 

 
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere