CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Rugby, i gironi delle umbre: Cus Perugia con emiliane e toscane. Niente derby per Terni e Gubbio in C1, Foligno resta in C2

Sport Altri

Rugby, i gironi delle umbre: Cus Perugia con emiliane e toscane. Niente derby per Terni e Gubbio in C1, Foligno resta in C2

Redazione sportiva
Condividi

Terni contro Gubbio

di Emanuele Lombardini

PERUGIA – Partirà nel fine settimana fra il 1° e il 2 ottobre il campionato di rugby. Anzi, per la precisione, cominceranno tutti i campionati, dall’Eccellenza a scendere. Lo ha deciso il consiglio federale che nella giornata odierna ha anche diramato i gironi.

Serie B Dopo la retrocessione il Cus Perugia riparte dalla serie B. Ovviamente ci sarà da riadattarsi ad una categoria che manca da tempo in casa biancorossa. Roster giovane in

Perugia contro Roma

Perugia contro Roma

allestimento per coach Speziali con l’obiettivo di provare a risalire anche se la concorrenza è agguerrita. I biancorossi sono stati inseriti nel girone 2 con formazioni emiliano-romagnole e toscane. Parecchie squadre toste: le due di Parma ma anche Livorno, Arezzo e il Rugby Bologna. Per accedere ai playoff bisognerà arrivare almeno secondi: in ogni caso l’avversaria sarà quella del girone 3, interamente veneto ad eccezione della presenza dei Caimani del Secchia di Moglia (MN) e di Bergamo, dunque difficilissimo. Retrocederanno in Serie C le ultime due classificate di ciascun Girone.

Il girone del Cus Perugia Amatori Parma, Bologna 1928, Cus Perugia (retrocessa dalla A), Florentia Rugby; Jesi 70 (neopromossa), Livorno, Modena, Parma, Reno Bologna, Romagna RFC, Unione Viterbo (neopromossa), Vasari Arezzo.

Serie C La serie C vedrà invece impegnate le altre squadre umbre, ma come al solito il torneo è diviso in due macro gironi, il primo che porta in serie B e l’altro che invece per salire nel girone 1.

Nel primo saranno protagonisti Terni e Gubbio, ma quest’anno niente derby: Draghi e Lupi sono infatti stati inseriti in gironi diversi. Filone marchigiano per il team di Andrew Tagliavento, lato toscano per i ragazzi di Turetta. Non c’è invece Foligno: pur avendo vinto il campionato di C2 con largo anticipo, la formazione biancoceleste con largo anticipo, paga l’assenza di due formazioni giovanili (U.14 e U.16), obbligatorie per poter accedere al campionato superiore. Una situazione che dovrebbe essere sanata quest’anno grazie alla collaborazione con alcune scuole (e fra l’altro dovrebbe anche riuscire dopo tanti anni a giocare in città – probabilmente a Campo di Marte – invece che a Trevi). Della situazione ne ha beneficiato il Cus Ancona, terzo, salito anche al posto della formazione cadetta del Cus Perugia, che come tale non sale di categoria.

Ciascun girone è diviso ancora in due pool e la formula è diversa, visto che diverso è il numero di squadre che li compongono

Gubbio: Serie C1 Gruppo E Poule 2

Le squadre: Banca Macerata Rugby, Cus Ancona, Gubbio 1984, Fano Rugby, Gran Sasso Villa Sant’Angelo, UR San Benedetto. Nell’altra Poule, sempre a 6 squadre, ci sono compagini emiliano-romagnole

Regolamento: Le prime tre classificate di ciascuna Poule si qualificano ad una Pool Promozione la cui vincente sarà promossa in Serie B. Le squadre classificate dal quarto al sesto posto di Poule 1 e Poule 2 accederanno ad una Pool Passaggio. Quinta e sesta classificata scendono nel girone C2.

Terni Serie C1 Gruppo F Poule 1

Regolamento: Sarà determinata una vincente per ciascuna poule e quindi con una finale andata-ritorno sarà proclamata la promossa in B. Due discese nella C2, una per Poule.

Le squadre: Cavalieri Union Prato-Sesto, Cus Siena, Cus Pisa, Elba, Emergenti Cecina, Etruria Piombino, Firenze 1931, Lions Amaranto, Terni Rugby. La Poule 2 ha sei sole squadre perché per motivi geografici è composta di sole compagini sarde.

Le altre formazioni umbre saranno invece impegnate nella C2. Non sono stati diramati i gironi, organizzati dai vari comitati regionali ma se saranno confermati quelli dello scorso anno, l’Umbria sarà tutto regionale: dovrebbero farne parte Foligno, Cus Perugia B, Città di Castello, Amatori Perugia, Orvietana e Guardia Martana.