CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Rugby: Barton Cus Perugia ok, Gubbio sconfitto di un punto. Tutti i risultati

Sport Altri

Rugby: Barton Cus Perugia ok, Gubbio sconfitto di un punto. Tutti i risultati

Redazione sportiva
Condividi

SERIE B

Barton Cus Perugia – Modena 48-12 

Barton Cus Perugia: Masilla, Battistacci (15’st Bellezza E), Magi, De Leo, Franzoni, Sportolari (17’st Gioè), Corbucci, Bellezza M. (28’st Tribastone), Scaloni, Mazzanti, Bresciani (1’st Zualdi), Renetti, Sampalmieri (21’st Paciosi), Cappetti (21’st Alunni Cardinali), Macchioni. A disp.: Millucci. All.: Speziali.

Modena: Utini, Petti, Lanzoni, Orlandi, Marzougui, Vaccari, Esteki, Venturelli, Furghieri, Flores, Dormi, Stacchezzini, Milzani, Gibellini, Salici. A disp.: Faraone, Malisano, Rizzi, Valla, Rovina, Catellani, Martines. All.: Ivanciuc.

Arbitro: Francesco Di Febo.

Marcatori – Primo tempo: 6’m Battistacci tr Masilla (7-0), 12′ cp Masilla (10-0), 20′ m Orlandi tr Vaccari (10-7), 27′ m De Leo tr Masilla (17-7), 34′ m Masilla tr Masilla (24-7).  Secondo tempo: 3′ m Mazzanti (29-7), 20′ m Mazzanti tr Masilla (36-7), 31′ m Zualdi tr Masilla (43-7), 37′ m Franzoni (48-7), 39′ m Modena (48-12).

PERUGIA – La Barton Cus Perugia continua a vincere. Si è imposta anche domenica pomeriggio a Pian di Massiano contro il Modena – l’unica squadra che ha sconfitto i biancorossi in questa stagione – con il punteggio di 48-12. È stata una partita a fasi alterne. Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato: Modena è stato in campo anche se non ha finalizzato molto mentre la Barton ha realizzato tre mete, tutte trasformate, ed un calcio di punizione. Nel secondo c’è stato il dominio del Perugia nei punti d’incontro, nelle touche e nel gioco aperto alla mano. In fase difensiva i biancorossi sono riusciti sempre ad essere pressanti, non facendo giocare gli avversari. Quando il quindici perugino ha avuto la palla in mano è sempre andato in fondo, riuscendo a realizzare altre quattro mete. Con questo successo la Barton si tiene stretta il secondo posto in classifica, ad una lunghezza dalla capolista Bologna 1928 ma con una partita ancora da recuperare.

Ora il campionato osserverà uno stop a causa degli impegni dell’Italia nel Sei Nazioni. La Barton ritornerà in campo domenica 19 febbraio contro il Livorno per la partita valida per la terza giornata di ritorno di serie B.

Classifica: Bologna 1928 (52 punti), Barton Cus Perugia (51), Parma 1931 (44), Modena (43), Reno Boligna (41), Romagna (38), Florentia (30), Amatori Parma (28), Livorno (21), Viterbo e Jesi (11), Arezzo (9).

SERIE A FEMMINILE

Bologna 1928 – Donne Etrusche 29-14

Donne Etrusche: Mastroforti, Pinto (25’st Fattorini), Matteo, Bianchi, Marin Perez (20’st Castellini), Barilari (35’st Panfili), Pagani, Keller, Isolani, Bettarelli (35’st Martignago 35), Roggi, Lanini, Al Majali (20’st Cennini), Di Renzo (25’st Braghelli), Meazzini. All. Villanacci

Punti Donne – Mete: Barilari, Bianchi. Trasformazioni: 2 Bianchi.

BOLOGNA – Dopo la doppia vittoria le Donne Etrusche sono cadute sul campo delle esperte bolognesi nella partita valida per la terza giornata di ritorno del campionato nazionale di rugby di serie A femminile, girone 2, disputata nella splendida cornice dell’Arcoveggio di Bologna. Keller e compagne hanno imposto da subito il proprio ritmo di gioco sorprendo le padrone di casa e portandosi in vantaggio con una finta di Barilari, che ha trovato la difesa impreparata e ha schiacciato in meta, trasformata poi da Bianchi (0-7). Repentina è stata la risposta delle bolognesi con una meta da touche (5-7) e dopo due minuti, grazie ad una bella azione corale dei trequarti, hanno fatto il bis (12-7). Le Etrusche hanno subito ancora e sono state costrette ad una strenua difesa incassando altri 5 punti (17-7). Il secondo tempo è continuato con le bolognesi alla ricerca della meta del bonus, che hanno trovano solo dopo molte azioni, al 15′, vista l’ottima difesa etrusca. Nonostante le Donne abbiano cercato di riprendere la guida della partita, hanno subito un’ultima meta da parte delle padrone di casa. Subito dopo le Etrusche hanno cercato il riscatto e grazie a Bianchi, che ha bucato la difesa avversaria e rotto alcuni placcaggi, si sono portate sul 29-14, poco prima del triplice fischio dell’arbitro.

Montevirginio ok. In vista di una partita sulla carta facile contro il fanalino di coda Cus Pisa, il Montevirginio, squadra nella quale militano giocatrici dell’Umbria Rugby Ragazze scende in campo a via del Cardellino con una formazione inedita al fine di dare spazio a chi ne ha avuto meno durante la stagione. Nonostante ciò il risultato è andato in netto favore per il Montevirginio che vince 70-0. Anche chi è subentrato durante la partita ha avuto il suo ruolo nel gioco senza sfigurare, ma anzi diventando protagoniste insieme alle compagne. Dell’URR sono entrate titolari Federica Cipolla e Serena Settembri e sono subentrate Samira Giovannini e Annalisa Cimino. Ora le Ragazze sono attese alla fase playoff a cui hanno accesso come migliori tre piazzate del Girone 2 di Serie A Femminile (con Frascati Rugby e Bologna) e le prime tre del Girone 1 (Valsugana Rugby Padova, Rugby Colorno e Rugby Monza 1949).

SERIE C1 – Playout

Castel San Pietro – Rugby Gubbio 20-19
Gubbio: Gori, Bocci (Bellezza), Ghirelli, Lorenzi (Tomassoli), Salvadori, Pascolini, Rogari (Sollevanti), Rossi M., Rossi F., Capannelli, Catasti (Mancini), Stefani (Ambrogi), Bossi, Fusi (Tosti), Fiorucci (Gatti). All.: Tagliavento.
Punti Gubbio – Mete: 2 Salvadori, Rogari. Trasformazioni: Rogari, Tomassoli.
CASTEL SAN PIETRO TERME (BO) – Il Gubbio termina con una sconfitta la prima partita della seconda fase del campionato, impegnato domenica pomeriggio in terra emiliana contro il Castel San Pietro Terme. La squadra di coach Tagliavento ha sfoderato una superiorità in mischia chiusa ma che non si è trasformata in punti visti i molti errori fatti in fase conclusiva. La partita è stata in mano ai lupi fino a pochi minuti dalla fine col risultato di 10-19. Ma i padroni di casa non si sono dati per vinti realizzando una meta trasformata (17-19) e portandosi avanti nell’ultimo minuto di gioco, quando il direttore di gara gli ha concesso una punizione sotto i pali, al quanto discutibile, che è stata trasformata. Il Gubbio tornerà in campo domenica 19 febbraio giocando in casa contro il Gransasso Rugby per la partita valida per la seconda giornata del campionato nazionale di rugby di serie C1 maschile, fase passaggio, girone 5.

SERIE C1 -Poule Promozione 
Arieti Rieti-Terni-Polisportiva L’Aquila 52-8. 
Esordio con vittoria per i ragazzi della franchigia di Terni e Rieti nel primo match della Poule Promozione. A Rieti contro L’Aquila Draghi e Arieti sfoggiano una prestazione di grande concretezza soprattutto in mischia e in touche. Ottimo il gioco al largo e, nonostante il ritmo “un po’ basso” come rimarcato da coach Alessandro Turetta, una netta vittoria per 52-8 che rappresenta il miglior viatico per la fase cruciale della stagione. Già al 4′ una meta tecnica trasformata porta in vantaggio i padroni di casa, il ritorno de L’Aquila con la meta dopo due minuti rappresenta il momento di scarto minimo del match tra i due XV. Segnano in sequenza Rosati, Benedetti, due volte Pica e Pacifici. Antonio Turetta è impeccabile dalla piazzola sbagliando solo una trasformazione. Larga vittoria con punto di bonus, prossimo match il 19 febbraio in casa del temibile Frascati Rugby Club.
SERIE C2 -9. Giornata

Guardia XV – Pesaro 27-15, Foligno – Amatori Perugia 13-5, Unione Orvietana – Città di Castello 17-26