CARICAMENTO

Scrivi per cercare

RogoThyssen, ordine di carcerazione in Germania per i dirigenti Espenhahn e Priegnitz: deciderà la Corte d’appello

EVIDENZA Cronaca e Attualità Terni Extra

RogoThyssen, ordine di carcerazione in Germania per i dirigenti Espenhahn e Priegnitz: deciderà la Corte d’appello

Redazione
Condividi

Harald Espenhahn

ESSEN (Germania)- Due dirigenti della Thyssen sono stati dichiarati arrestabili in Germania per il rogo mortale che, nella notte tra il 5 e 6 dicembre 2007, uccise 7 operai nello stabilimento di Torino. A darne notizia è l’agenzia tedesca Onvista, secondo cui “il tribunale distrettuale di Essen ha dichiarato ammissibile l’esecuzione delle sentenze emesse in Italia, come riferito nei giorni scorsi da un portavoce della Corte”.

Sentenza I dirigenti in questione sarebbero l’amministratore delegato Harald Espenhahn, condannato in Cassazione a 9 anni e 8 mesi, e il consigliere del gruppo Gerald Priegnitz, condannato dalla Corte a 6 anni e 10 mesi. Tuttavia, secondo quanto emerge, sarà ora la corte d’appello di Hamm a decidere se andranno o meno in carcere, visto che le loro difese hanno fatto ricorso. In caso di carcerazione, come riporta l’agenzia, sconterebbero una condanna di 5 anni, il massimo consentito in Germania per l’omicidio colposo. Nei giorni scorsi, la vicenda era stata riportata in auge da Le Iene, che parlando con un giudice del Tribunale di Essen avevano paventato la possibilità di un annullamento della sentenza per un vizio nelle procedure.

Per quanto riguarda gli altri manager, Marco Pucci, dopo diversi anni di carcerazione, è stato affidato ai servizi sociali, mentre Daniele Moroni, appena i termini lo renderanno possibile, attende di accedere allo stesso beneficio.

Tags: