CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ritrovato il corpo del giovane perugino disperso nel mare del Salento

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Extra

Ritrovato il corpo del giovane perugino disperso nel mare del Salento

Redazione
Condividi

LECCE -E’ stato recuperato a circa 400 metri dalla costa il cadavere del 19enne Matteo Ubaldi, il turista di Spoleto in vacanza in Salento con la famiglia che da ieri era disperso in mare mentre faceva il bagno con i suoi due fratelli (soccorsi e portati in salvo dai bagnini) nonostante le pessime condizioni meteo-marine.    Il corpo è stato recuperato da una idromoto nei pressi del lido ‘Le Dune’ di Porto Cesareo, grazie alla collaborazione tra il personale dello stabilimento balneare e la Guardia Costiera.La madre era sotto choc perché l’intera scena si è svolta sotto ai suoi occhi: è stata colta da malore e soccorsa in spiaggia da un’ambulanza del 118.

Daniele Ubaldi era in vacanza  in località Scalo di Furno, a Porto Cesareo. La capitaneria di porto aveva immediatamente avviato le richieste anche con un mezzo aereo ma la ricerca era stata resa difficile a casa della burrasca. Da quanto è dato di sapere il giovane stava facendo il bagno insieme ai due fratelli quando a cause delle onde e della forte corrente sono stati portati al largo. I due fratelli sono stati salvati dall’intervento dei bagnini di un vicino stabilimento balneare, mentre il diciannovenne non ce l’ha fatta a tornare a riva. 118.Lunedì un elicottero della guardia costiera,giunto da Bari, aiutato dalle altre forze dell’ordine e dai pescatori,   ha iniziato ha perlustrare la zona d’acqua più distante dalla riva, con le ricerche che hanno interessato anche una fascia costiera intermedia.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere