CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Rissa a Città di Castello, incontro sindaco-preside: parla il docente ferito

Cronaca e Attualità

Rissa a Città di Castello, incontro sindaco-preside: parla il docente ferito

Alessandro Minestrini
Condividi

CITTÀ DI CASTELLO –  Incontro questa mattina fra il sindaco di Città di Castello Luciano Bacchetta e la preside dell’Istituto Patrizi-Baldelli-Cavallotti Anna Maria Benedetti. Il summit è avvenuto a pochi giorni dal triste episodio avvenuto nell’istituto superiore tifernate, quando a seguito di una rissa fra quattro studenti egiziani e uno studente del luogo, alcuni alunni e un docente sono rimasti feriti. “Si ringrazia il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta – scrive la scuola – che questa mattina si è incontrato con il dirigente scolastico dell’Istituto “Patrizi-Baldelli-Cavallotti”, Anna Rita Benedetti e con il vicepreside, Prof. Giovanni Granci  presso la sede della scuola per esprimere personalmente e ribadire la propria ‘solidarietà dell’amministrazione comunale ai dirigenti, al corpo docente e non docente, agli alunni e alle loro famiglie per l’episodio increscioso che si è verificato ad inizio settimana’”. “Vicinanza e gratitudine – ha precisato il sindaco di Città di Castello – alle forze dell’ordine per la presenza e immediato intervento e a tutti coloro che a vari livelli hanno collaborato per tutelare in primo luogo l’incolumità dei ragazzi, a partire dall’insegnante di sostegno della scuola, che si è adoperato senza esitare un momento (dimostrando grande coraggio e senso civico)  per evitare ulteriori conseguenze ai ragazzi stessi”.

Le parole del docente ferito. “Era una scena di violenza pura, volavano perfino le sedie. Un ragazzo era per terra circondato da altri quattro, un altro aveva appena sollevato un banco. Non esiste più rispetto per nulla. Anche un episodio come questo, per quanto gravissimo, è divenuto un pretesto per attaccare l’altro. E questo non va certo a favore di nessuno”.