CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Torna in campo Confesercenti Umbria, Giuliano Granocchia nuovo presidente

Economia ed Imprese Perugia

Torna in campo Confesercenti Umbria, Giuliano Granocchia nuovo presidente

Redazione politica
Condividi
Giuliano Granocchia
Giuliano Granocchia

TERNI – “In un momento di difficoltà economica e di particolare disagio per il piccolo commercio la nascita della nuova Confesercenti Regionale Umbria (questo il nome ufficiale) è un segnale importante per il settore del commercio che sono lieto di poter rappresentare”. Lo ha dichiarato il nuovo presidente dell’associazione Giuliano Granocchia. È stato un lavoro paziente quello che un gruppo di commercianti e imprenditori dei servizi operanti in Umbria hanno intrapreso alcuni mesi fa convinti della necessità si riorganizzasse l’importante associazione di categoria già presente in alcune città come Terni, Foligno, il comprensorio del Lago Trasimeno, Spoleto, Umbertide, Città di Castello e con iscritti nella città di Perugia, con l’obiettivo di rappresentare gli interessi dei propri associati formati da commercianti, piccoli artigiani e professionisti a livello regionale.

Presidente Granocchia, già assessore provinciale a Lavoro e Formazione, oggi Amministratore e socio di società operanti nel settore dei servizi alle imprese. In questa fase, il presidente, sarà affiancato da una figura già conosciuta all’interno di Confesercenti, Daniele Stellati che ricoprirà il ruolo di segretario. “Ringrazio a nome degli iscritti e dei partecipanti all’assemblea costitutiva, la presidente nazionale di Confesercenti Patrizia De Luise e la giunta nazionale – dichiara Granocchia – per la fiducia accordataci che ci permette così di entrare a pieno titolo in questa importante associazione di categoria entrando e di far parte del sistema Confesercenti nazionale. Il piccolo commercio – aggiunge – è sempre più stretto nella morsa della grande distribuzione e delle nuove forme di vendita dei grandi gruppi internazionale dell’e-commerce che operano spesso, questi ultimi, al di là delle regole nazionali in tema di diritti dei lavoratori, di tassazione locale e nazionale. Un dato su tutti: nel 2016 in Italia sono scomparsi circa 25.000 negozi pari ad una media di 27 negozi chiusi ogni giorno. Nel prendere atto di questo il ruolo di una importante Associazione quale è Confesercenti è quello di sapersi misurare con questo livello della sfida convinti che un insieme attento di politiche nazionali e locali possono garantire un futuro a chi crede nell’importanza di una presenza nelle città dei tradizionali negozi. La stessa Assemblea nazionale svoltasi a Venezia nel mese di Dicembre ha trovato nelle parole della Presidente Nazionale indicazioni e proposte importanti nel ripensare il ruolo innovativo dell’Associazione. La nuova Confesercenti regionale sarà un patrimonio di tutti i suoi associati, più di mille in tutta la regione, aprendosi a quanti vorranno dare il proprio contributo nell’ottica della rete associativa e della partecipazione attiva alla vita interna”.

Territori Le prossime tappe di Confesercenti regionale Umbria saranno la definizione di un piano operativo, il confronto con i territori e la presentazione del nuovo governo regionale. Inoltre, entro il mese di febbraio si procederà al completamento della definizione dei nuovi organismi regionali che vedranno rappresentati i territori e le rappresentanze delle federazioni di categoria.

Tags: